Redazione SME

Si è svolto, domenica 26 marzo, presso l’Oratorio salesiano “S. Filippo Neri” di Catania, il ritiro diocesano dei ministranti in preparazione alla Pasqua del Signore 2017, organizzato dall’Associazione Arcidiocesana Ministranti.

In occasione di questo particolare evento, mercoledì 22 marzo la Sacra Icona della Madonna dell’Elemosina è stata traslata dalla Parrocchia “S. Giuseppe in Ognina”, dove sostava alla venerazione dei fedeli in occasione della festa del Santo sposo di Maria, fino al centro oratoriano situato nel cuore storico di Catania.

In questi giorni che hanno preceduto la festa dei ministranti, la Sacra Icona, richiesta dal direttore dell’oratorio Giuseppe Salamone e da tutto il consiglio, che mantengono uno stretto rapporto col Santuario di Biancavilla e grande devozione per la Madonna dell’Elemosina, è stata pregata e venerata da moltissimi giovani, educatori, famiglie e vari fedeli: mercoledì 22 la festosa accoglienza e l’intronizzazione sull’altare maggiore, giovedì 23 il Santo Rosario meditato, venerdì 24 la pia pratica della Via Crucis con meditazioni mariane e sabato 25 la Celebrazione eucaristica presieduta da don Agrippino Bellino SdB. Domenica, ritiro diocesano dei Ministranti; sono giunti presso l’oratorio salesiano, anche i Ministranti della Basilica Santuario di Biancavilla guidati dal responsabile Giuseppe Sant’Elena.

Dopo l’accoglienza e i giochi iniziali si è svolta una Celebrazione Eucaristica presieduta dal novello sacerdote don Francesco Nicolosi. Subito dopo, il diacono don Salvatore Caruso, direttore dell’Associazione Diocesana Ministranti, ha ricordato la presenza dell’Icona della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, guida che accompagna, grandi e piccoli, al Figlio Gesù.

Alla fine della giornata i ministranti di Biancavilla hanno donato a tutti i presenti delle immaginette della Madonna di Biancavilla e, portando con loro la Sacra Icona, hanno fatto rientro a Biancavilla.

Commenti

commenti