“Maria, Pellegrina di Speranza”. Gli appuntamenti “SME” di Febbraio 2017

Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” – Biancavilla

Appuntamenti per il mese di Febbraio 2017

Basilica Santuario “S. Maria dell’Elemosina”

Foto 10-10-15, 19 55 51SABATO 4 – PRIMO SABATO DI MESE

ore 18,00 S. Rosario con meditazioni sulla “Grande promessa” di Nostra Signora di Fatima, nell’anno centenario delle apparizioni.

ore 18,30 Celebrazione Eucaristica all’Altare della Madre dell’Elemosina. Celebra il Rev.do P. Salvatore Cardile P.I.M.E.
Preghiera di intercessione alla Vergine SS.ma per le popolazioni del centro Italia colpite dalle recenti calamità naturali.

ore 19,15 Incontro formativo degli Associati, aperto a tutti i fedeli, su: “Maria, stella della evangelizzazione”, a cura di P. Cardile.
Al termine, agape fraterna.

CIMG7105SABATO 11 – XXV GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

ore 11,00 Visita agli Ammalati dell’Ospedale di Biancavilla con la presenza dell’Icona della Madonna dell’Elemosina.
Momento di preghiera e riflessione sul messaggio del Santo Padre Francesco in occasione della XXV Giornata del Malato: “Stupore per quanto Dio compie:
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente…” (Lc 1,49).
Visita ai reparti di degenza con la partecipazione dell’Associazione V.O.I.

“O Maria, nostra Madre,
che in Cristo accogli ognuno di noi come figlio,
sostieni l’attesa fiduciosa del nostro cuore,
soccorrici nelle nostre infermità e sofferenze,
guidaci verso Cristo tuo figlio e nostro fratello,
e aiutaci ad affidarci al Padre che compie grandi cose”
                                              Francesco

il “Grazie” di Papa Francesco per gli auguri formulati nel suo 80mo genetliaco.

Il Santo Padre Francesco ringrazia i componenti dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” per gli auguri che gli sono stati formulati in occasione del Natale del Signore e per il suo 80mo compleanno. Unitamente alle espressioni augurali, l’Aggregazione mariana gli aveva inviato in dono una copia del Calendario 2017 “Sotto la Tua protezione”, che in particolare ritrae fotograficamente l’Icona della Madonna dell’Elemosina e il Santo Padre. La missiva della Segreteria di Stato, porta la firma del Rev.do Mons. Paolo Borgia, Assessore e collaboratore di Sua Santità.

img349

 

Primo sabato di Gennaio nel ricordo delle apparizioni di N. S. di Fatima


Redazione SME

15941693_10209894361067725_1736844022_nIl freddo gelido e la neve diventata ghiaccio, non ha fermato il nutrito gruppo di fedeli appartenenti a diverse realtà ecclesiali del XIII Vicariato, che questo pomeriggio di sono ritrovati nella Basilica Santuario della Madonna dell’Elemosina per dare inizio alla pratica dei primi cinque sabati di mese, nel ricordo del primo centenario delle apparizioni della Beata Vergine Maria a Fatima (1917 -2017). L’incontro di preghiera è stato scandito dalla recita del S. Rosario meditato con delle riflessioni scelte dai messaggi di Fatima e dalla Celebrazione eucaristica presieduta dal prevosto don Pino 15826548_10210395728321108_5514426306159914167_nSalerno che nella sua omelia, oltre a soffermarsi sulle letture della festa del Battesimo del Signore, ha descritto il messaggio di “Conversione” che viene da Fatima. In Basilica è stata esposta una statuetta di N. S. di Fatima, proveniente dalla Parrocchia del SS. Salvatore. Dopo il rito della Messa i fedeli si sono ritrovati a condividere un momento di fraternità offerto dall’Associazione Maria SS. dell’Elemosina che insieme alle Ex allieve Salesiane hanno animato il momento religioso.

15909908_10209894359787693_1555287053_n

Primo centenario apparizioni Madonna di Fatima. Celebrazioni a Biancavilla.

Redazione SME

chambers_our_lady_of_fatimaIn occasione del primo centenario delle apparizioni della Madonna a Fatima, in Portogallo, avvenute tra il 13 maggio e il 13 ottobre del 1917, la Commissione per le Aggregazioni ecclesiali del tredicesimo vicariato pastorale, ha indetto una serie di momenti di riflessione e preghiera sul messaggio che la Vergine Maria ha lasciato a “Cova d’Iria” ai tre pastorelli Lucia, Giacinta e Francesco e con loro a tutta l’umanità. Apparendo ai tre bambini, la Madonna disse di essere stata mandata da Dio con un messaggio per ogni uomo e ogni donna vivente nel nostro secolo: questa “visitazione” di Maria avvenne in un momento in cui la civiltà era devastata dalla guerra e da violenze sanguinarie. Maria promise che il Cielo avrebbe concesso la pace a tutto il mondo se le Sue richieste di preghiera e conversione fossero state ascoltate ed eseguite.

 fatima

Nel 1930 la Chiesa Cattolica ha sottoscritto ufficialmente il Messaggio di Fatima come “degno di fede”. I Papi successivi hanno mostrato pubblicamente la loro approvazione e la loro fiducia nella validità e nell’importanza cruciale delle apparizioni agpii_02_attentato_agca Fatima. Giovanni Paolo II ha tra l’altro attribuito pubblicamente a Nostra Signora di Fatima la sua salvezza in seguito al tentativo di assassinio del 1981. Per ricordare al meglio questi avvenimenti, le varie, Associazioni, Gruppi e Movimenti, operanti nel territorio del Vicariato, hanno promosso una serie di incontri nel corso dei primi cinque sabati di mese dell’anno. Domani, Sabato 7 gennaio, la celebrazione comunitaria di apertura a Biancavilla, avverrà presso la Basilica Santuario della Madonna dell’Elemosina, con alle ore 17,30 il Rosario meditato e la Santa Messa. Successivamente, gli incontri proseguiranno presso le chiese del S. Cuore, del SS. Crocifisso a S. Maria di Licodia, per ritornare a Biancavilla nelle chiese del SS. Salvatore e dell’Annunziata.

fatima1

fatima

Giornata di Fraternità associativa

di Maria Musca

dsc_0014Ieri, Lunedì 26 dicembre, un nutrito numero di membri, appartenenti all’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” di Biancavilla, ha vissuto una bellissima ed emozionante giornata di fraternità a Taormina, Calatabiano e Trappitello (Messina).
I soci, sono partiti, la mattina, da piazza Roma, davanti alla Basilica Santuario di S. Maria dell’Elemosina, con pullman turistico, accompagnati dall’assistente spirituale, don Pino Salerno.
dsc_0009Il viaggio è stato animato dai giovani soci e dallo stesso don Pino con preghiere e canti religiosi; iniziando dalle Lodi mattutine e finendo con l’antifona mariana “Alma Redemptoris Mater” e l’Inno alla Madonna dell’Elemosina.
La prima tappa della giornata è stata Taormina. Nella bella cittadina ionica, i soci hanno visitato per prima, lungo il corso principale, l’antica chiesa di S. Caterina alessandrina, dove c’era allestito, sull’altare maggiore, un presepio iconografico austero e pregiato allo stesso tempo.
Un altro particolare presepe, bellissimo da vedere, è quello perpetuo, allestito nella piccola Chiesa infondo al corso, su “Porta Catania”. Passeggiando per Taormina, i gitanti hanno potuto ammirare, oltre i consueti negozi, i vicoli e i caratteristici palazzetti addobbati a tema natalizio.
dsc_0029_snapseedLa visita a Taormina è stata molto apprezzata, specie per quelle persone che, da molti anni, non mettevano piede in questa caratteristica città, denominata “perla di Sicilia”.
Dopo la passeggiata mattutina, alle ore 11,00, nella chiesa arcipretale “Ex Cattedrale” di S. Nicola di Bari, hanno assistito alla S. Messa, celebrata da don Agrippino Salerno. Dopo di ciò, è stato offerto agli altri fedeli presenti e ai turisti, la tradizionale Novena, con le melodie e i canti tipici biancavillesi, suscitando nei presenti apprezzamento e interesse.
dsc_0034Terminata la Celebrazione Eucaristica, il gruppo di Soci si è spostato, col pullman, a Calatabiano, dove è stato ospitato, con calorosa accoglienza, dalle Suore Salesiane dell’Istituto locale, per condividere fraternamente l’agape.
Dopo la consumazione del pasto fraterno, si è passati ad una e vera e propria socializzazione fraterna, improvvisando, scherzosamente e amorevolmente, delle divertenti scenette riguardanti la Natività di Gesù Bambino e “quadretti” riguardanti la Madre dell’Elemosina.
dsc_0087_snapseedLe persone presenti si sono divertite moltissimo. Dopo il bel momento di divertimento, si è fatta una visita alla vicina chiesa madre di Calatabiano, dedicata alla Vergine Annunziata.
Ripreso il pullman, gli associati si sono diretti a Trappitello per vedere il presepe vivente, motivo principale per il quale è stato programmato il viaggio. Dopo diverso tempo trascorso di fila per entrare, data la massiccia affluenza di persone, si è finalmente potuta ammirare la XIII Edizione del Presepe Vivente “…e alla Luce brillò… Venite e vedete!”
dsc_0072Molto bello e dettagliato l’allestimento; curato dagli organizzatori con dovizia di particolari.
Alla fine di questa bella ed emozionante giornata, si è ripreso il pullman per far ritorno a casa, felici e soddisfatti di quello visto e sperimentato insieme, fraternamente.

Calendario Associativo

Sotto la tua protezione – Calendario 2017

madredimisericordia.it

lagrandefestaestiva.it

Traduci

Archivi