Biancavilla come una grande famiglia, riunita attorno alla sua Mamma del cielo, ha celebrato sabato scorso la festa patronale della Madonna dell’Elemosina.

Redazione SME

10471513_730735333647642_5142229032585294756_nMentre è ancora vivo l’eco della Grande Festa Estiva dell’ultima domenica di agosto, sabato 4 ottobre la comunità ecclesiale e civile di Biancavilla si è raccolta nuovamente attorno a Maria, Madre Santissima dell’Elemosina, nella celebrazione del Suo patrocinio sulla città, che nei secoli si è espresso in varie occasioni e con prodigi celesti, segni della sua predilezione. In questa sacra Icona, infatti, i biancavillesi riconoscono presente Colei che vi è misticamente raffigurata.

10665674_812302928820062_1853366271486281777_nA caratterizzare la festa patronale, sabato scorso si è aggiunta l’atmosfera di preghiera di tutta la Chiesa per il Sinodo dei Vescovi sulla famiglia che si sta celebrando proprio in questi giorni.

1620837_730736530314189_1796173062056022550_nNella serata di sabato, mentre a Biancavilla S. E. l’Arcivescovo Monsignor Pio Vittorio Vigo, vescovo emerito di Acireale celebrava il solenne pontificale, a Roma migliaia di famiglie si trovavano riunite in preghiera in piazza San Pietro con Papa Francesco per chiedere il dono dello Spirito Santo per i lavori dei nostri pastori chiamati a dare indicazioni sul valore della famiglia nella difficile situazione del mondo contemporaneo.

Pertanto, accogliendo l’invito dei Vescovi italiani, la serata biancavillese del 4 ottobre 2014 è stata segnata dalla preghiera con Maria per la famiglia.

1014384_730733240314518_4979012631382664548_nToccante il momento della processione offertoriale, scandita dalle diverse famiglie che hanno offerto doni per la consacrazione insieme a generi alimentari per le famiglie in difficoltà.

Dopo l’omelia, pronunciata da Mons. Vigo, il sindaco di Biancavilla, Pippo Glorioso, ha offerto alla Madonna una lampada votiva, in segno di devozione e di preghiera per la città di Biancavilla.

1907826_730731953647980_5067211320663578134_nLa celebrazione eucaristica è stata animata dalla corale “Benedetto Marcello” di San Giovanni La Punta, diretta egregiamente dal M° Angela Patti. La corale ha eseguito la “Messa Armoniosa” di Don Daniele Bosi, a 4 voci dispari. La loro bravura ha elevato l’animo di tutti, contribuendo a creare un clima di grande sacralità e misticismo.

10574478_730733053647870_2412196764764053167_nGradita presenza, anche quest’anno per l’Ottobre Sacro, quella delle Guardie d’onore ai Santuari Mariani, che hanno scortato la Madonna nel corso della Santa Messa.

10447626_730734710314371_6103316908772674149_nLa processione della Madonna si è avviata al termine della Celebrazione, dopo che la venerata Icona bizantina è stata portata dal grande altare maggiore al livello dei fedeli, mediante il caratteristico argano elettrico, che significando con un segno efficace la vicinanza e la presenza di Maria in mezzo al suo popolo.

10593215_730735073647668_5952483650043751192_nIn piazza Roma il corteo è stato salutato dalla  “Cantata alla Bella Madre dell’Elemosina” eseguita sul palco dalla banda cittadina, dalla corale della Basilica e dalla corale di San Giovanni La Punta. In tale occasione è stato eseguito anche un nuovo inno composto per la Madonna dell’Elemosina da Filadelfio Grasso.

10671286_730735950314247_7066549485423475121_nI brani musicali sono stati alternati da meditazioni e brevi intenzioni di preghiera animati da Alessandro Scaccianoce e Mario Grasso. Tra i messaggi più significativi è stato il seguente invito di Papa Francesco: “pregare in famiglia fa forte la famiglia. Tutte le famiglie – dice il Papa – abbiamo bisogno di Dio: tutti, tutti abbiamo bisogno del suo aiuto, della sua forza, della sua benedizione, della sua misericordia, del suo perdono… DSC_0297Pregare insieme il “Padre nostro”, intorno alla tavola, non è una cosa straordinaria: è facile… Pregare insieme il Rosario, in famiglia, è molto bello, dà tanta forza! E anche pregare l’uno per l’altro: il marito per la moglie, la moglie per il marito, ambedue per i figli, i figli per i genitori, per i nonni … Pregare l’uno per l’altro. Pregare in famiglia fa forte la famiglia”.

10641095_730739856980523_260808682302629379_nAlcuni ragazzi che quest’anno hanno ricevuto i Sacramenti della Prima Comunione e Cresima, hanno quindi offerto in omaggio alla Madonna dei fiori, mentre il “duo lirico” composto da  Michele Gatto e Alberto Pappalardo ha eseguito l’Ave Maria di Schubert.

Un’ulteriore tappa della processione è stata dinanzi al palazzo comunale, dove la Madonna ha ricevuto l’omaggio floreale dell’Amministrazione Comunale.

10678559_730738183647357_7790920679183737261_nPartecipato e festoso, come sempre, il passaggio dinanzi la chiesa dell’Idria, dove le Comunità neocatecumenali hanno eseguito alcuni canti della loro spiritualità carismatica in onore della Madonna.

15428_730744900313352_3364270729533122310_nIl rientro in Basilica, più tardi del solito, è stato salutato dal canto del “duo lirico”, mentre i fedeli si sono stretti alla Madonna per il saluto conclusivo.

La Madonna dell’Elemosina tornerà in piazza il 31 Maggio del prossimo anno, a conclusione del tradizionale mese mariano.

1920240_730746153646560_3731017640891657075_n