Don Pasqualino Di Dio, incaricato del Papa per il Giubileo, sarà in città per portare a tutti la carezza del Signore.

locandinaHD

 

Redazione SME

In occasione dell’iniziativa giubilare universale “24 ore per il Signore”, voluta da Papa Francesco, nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla si svolgeranno due giorni di animazione missionaria con la presenza di Don Pasqualino di Dio, uno dei più giovani tra i sacerdoti scelti dal Papa come Missionari della Misericordia.

In occasione del Mercoledì delle Ceneri, infatti, il Santo Padre ha conferito il mandato missionario a 1071 sacerdoti provenienti da tutto il mondo, per predicare la Misericordia e assolvere i casi riservati alla Santa Sede.

Come Missionario della Misericordia, don Lino sarà a Biancavilla da sabato 5 a domenica 6 marzo. Nel pomeriggio di sabato animerà alle 15 nella Basilica Santuario l’Ora della Misericordia, incontrerà i bambini del catechismo delle parrocchie cittadine e alle 18,30 presiederà i Vespri e la processione eucaristica, a conclusione delle Quarantore che si celebrano in questi giorni in Basilica. In serata incontrerà il mondo del lavoro presso il Circolo Castriota.

Domenica, poi, predicherà il ritiro diocesano del settore adulti di Azione Cattolica, esteso per l’occasione a tutta la comunità ecclesiale di Biancavilla, che si svolgerà nei locali di Villa Delle Favare e si concluderà con il pellegrinaggio al Santuario della Madonna dell’Elemosina con la celebrazione della S. Messa. La visita missionaria sarà preceduta da una veglia di preghiera notturna, a cura dei gruppi giovanili, che si svolgerà in Santuario tra venerdì 4 e sabato 5 marzo.

ritiro-di-azione-cattolica«Sono contento – afferma don Lino – di poter portare a tutti l’abbraccio paziente di Dio e la benedizione del Santo Padre».

Don Pasqualino è stato uno dei primi sacerdoti che ha incontrato Papa Francesco subito dopo la sua elezione. Il 17 marzo 2013, notandolo in mezzo alla folla lo chiamò per la celebrazione nella Chiesa di Sant’Anna. In quell’occasione gli parlò del suo impegno nelle varie Diocesi a portare il messaggio biblico della Misericordia.

Don Pasqualino, 33 anni, ha iniziato il Movimento “Fraternità Apostolica della Divina Misericordia” oggi presente in varie Diocesi italiane e – proprio su indicazione di Papa Francesco – il 2 aprile 2015 ha fondato a Gela la “Piccola Casa della Misericordia”: «una casa – spiega – dove tutti possono sentirsi abbracciati dall’amore del Padre e percepire la tenerezza della Chiesa». Qui operano tanti volontari che rendono possibili i servizi della mensa, della distribuzione di cibo e vestiti, il recupero scolastico, l’attività di mediazione familiare, un centro d’ascolto con figure professionali e altro ancora a beneficio delle famiglie in difficoltà e degli immigrati: una miriade di attività sostenute dalla Divina Provvidenza.

don lino tv2000L’invio dei Missionari della Misericordia conferma il desiderio del Papa di una “Chiesa in uscita, oasi di Misericordia”. I Missionari potranno assolvere i delitti riservati alla Sede Apostolica, insieme a quello dell’aborto, facoltà che Papa Francesco ha concesso a tutti i sacerdoti. Spiega don Lino: «In questo tempo in cui il Sacramento della Confessione è in crisi, penso che il Papa voglia in quest’anno giubilare che la Chiesa rifletta su questo grande sacramento che non deve essere sentito come un obbligo, ma come un’occasione per sperimentare la carezza di Dio, che mai si stanca di venirci incontro».

Don Lino è noto, inoltre, per le sue diverse presenze su TV2000, dove cura in particolare la trasmissione dell’Ora di Misericordia.