Redazione SME

Giubileo della città di Biancavilla, domenica 28 agosto, per la solennità di Maria SS. dell’Elemosina, Madre della Misericordia.
Celebrazione di portata storica, che passeranno tra gli eventi più significativi della comunità ecclesiale, in vista del pellegrinaggio a Roma di Domenica 4 settembre.
I
n mattinata la diretta nazionale su rete4 della Messa delle ore 10, officiata dal prevosto don Agrippino Salerno. Le telecamere di Mediaset, per la prima volta, hanno trasmesso le splendide immagini della Basilica Santuario gremita da una comunità in preghiera, composta e ordinata.

celebrazione-diretta-rete451

Molte attestazioni di apprezzamento sono pervenute dai molti biancavillesi residenti in altre parti d’Italia e da alcuni che vivono all’estero che hanno seguito la diretta in streaming.

celebrazione-diretta-rete426

In serata, come da tradizione, si è svolto il solenne pontificale in piazza collegiata, che è stato celebrato quest’anno dall’Arcivescovo emerito di Cagliari, Mons. Giuseppe Mani.
Nella sua calorosa e appassionata omelia, mons. Mani ha detto: “Sono venuto con gioia in questa città per chiedere con voi l’elemosina alla Madonna. Lei ci fa l’elemosina di cui abbiamo bisogno sempre: Gesù”.

pontificale95

In un altro passaggio, commentando la preghiera della Salve Regina, mons. Mani ha detto: “con buona ragione noi invochiamo Maria come Regina e Madre. Se noi siamo figli di una Regina, vuol dire che noi stessi siamo popolo regale, e non possiamo essere schiavi di nessuno! Per questo vi invito a custodire la vostra libertà”, queste parole ha detto facendo riferimento alle tante forme di schiavitù che segnano il nostro tempo.

pontificale178

In chiusura ha poi aggiunto: “Ricordate sempre una cosa: la Madonna non vi molla! Lo disse a me alcuni anni fa un prete che andai a trovare mentre si trovava in punto di morte. Lo vidi con la corona del Rosario in mano, sorridente, e mi disse: l’ho pregata tutta la vita di essere con me in questo momento, ed eccola qui, non mi molla!”.

pontificale60

Ad animare i canti delle due celebrazioni di domenica 28 agosto sono state diverse corali siciliane riunite, tra cui la Cappella del Duomo di Monreale, la corale della basilica di Biancavilla, l’Arsis Vocal Ensemble di Lentini, il coro polifonico San Marco di Tremestieri etneo e la corale Maria Immacolata di Santa Venerina, che hanno celebrato il loro evento giubilare diretti da Salvatore Vivona e sotto l’amorevole cura di monsignor Giuseppe Liberto, già Direttore della Cappella Sistina in Vaticano, giunto a Biancavilla per l’occasione.

Tutto il repertorio musicale, infatti, è stato scelto dal repertorio del Maestro Liberto. In particolare, è stata eseguita la Messa VIII da lui composta nel 1994 in occasione della visita in Sicilia di Giovanni Paolo II per la consacrazione del Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa, con i canti della “Messa alla Tuttasanta Madre di Dio”, pubblicata nel 1983 proprio con l’immagine della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, di cui non conosceva ancora l’esistenza.

processione10

Al termine del solenne pontificale si è svolta la processione dell’Icona per il centro storico, accompagnata dalle confraternite e dalle associazioni cattoliche del territorio.
A portare a spalla l’icona, sull’artistico tronetto barocco, i giovani membri  dell’Associazione Maria SS. dell’Elemosina.

processione66

Al rientro, monsignor Mani ha rivolto il suo pensiero ai presenti, esortando a vivere con gioia il prossimo evento romano, che segnerà una delle pagine più belle della storia locale.

Nei prossimi giorni, infatti, l’Icona di Biancavilla partirà alla volta di Roma, per l’esposizione in piazza San Pietro in Vaticano in occasione della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta.