di Daniele Maria

img_8494Domenica 18 settembre, la Comunità della Chiesa Madre di San Cataldo (CL), si è recata in pellegrinaggio giubilare presso la Basilica-Santuario della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, per affidare alla Madonna il nuovo anno pastorale parrocchiale. Giunti al Santuario, siamo stati accolti con entusiasmo dal Prevosto nella persona di don Agrippino Salerno, e da alcuni membri dell’Associazione “Maria SS. img_8497dell’Elemosina”, attraversando la Porta della Misericordia. Durante l’omelia l’Arciprete di San Cataldo, don Biagio Biancheri – che ha guidato il pellegrinaggio – ha chiesto alla Madonna l’elemosina del suo Figlio Gesù, il quale da ricco che era si è fatto povero per noi, perché divenissimo ricchi per mezzo della sua povertà. Al termine della Santa Messa, ai piedi dell’Icona della Madonna, abbiamo recitato la preghiera dell’Angelus proseguendo con la visita di altre chiese mariane nel centro storico di Biancavilla.
img_8503Si è trattato di un pellegrinaggio seguendo la “Stella” che è la Vergine Santa, che abbiamo venerato sotto il titolo dell’Elemosina. Questo incontro con Maria diventa così segno e presenza vitale nella nostra esistenza e nelle nostre occupazioni, consapevoli della sua amorevole presenza.
La Vergine dell’Elemosina ci aiuti a vivere la nostra vita, nella logica di quel dono gratuito che è il suo Figlio Gesù.

img_8505