Redazione SME

_DSC0725

Ieri, sabato 4 febbraio, primo sabato di mese, i fedeli dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, come di consueto, si sono riuniti in Basilica Santuario per vivere l’Eucarestia e “Incontrarsi” ancora una volta con la Parola di Dio nel momento successivo alla S. Messa. L’incontro spirituale e catechetico è stato tenuto dal Rev.do P. Salvatore Cardile, del Pontificio Istituto Missioni Esteri.
Nella sua attenta e appassionata riflessione, avente come tematica “Maria, stella della nuova Evangelizzazione”, P. Salvatore ha evidenziato come Maria, è la donna di fede, che cammina nella fede, e “la sua eccezionale peregrinazione della fede rappresenta un costante punto di riferimento per la Chiesa”.
Ella – ha ribadito il sacerdote missionario – si è lasciata condurre dallo Spirito,attraverso un itinerario di fede, verso un destino di servizio e fecondità”.

16507044_10210164311656321_1446138498_n

“Se noi oggi fissiamo lo sguardo su di lei – ha fatto emergere il p. missionario – è perché (Maria) ci aiuti ad annunciare a tutti il messaggio di salvezza, e perché i nuovi discepoli diventino operosi evangelizzatori nella vigna del Signore”.
Continuando la sua riflessione, p. Cardile ha ricordato che vi è uno stile mariano nell’attività evangelizzatrice della Chiesa, perché ogni volta che si guarda a Maria il cristiano torni a credere nella forza rivoluzionaria della tenerezza materna.

16559377_10210164309576269_97467095_n

In Maria si può vedere che l’umiltà e la tenerezza non sono virtù dei deboli ma dei forti, che nonhanno bisogno di maltrattare gli altri per sentirsi importanti. Guardando a lei si riscopre colei che lodava Dio perché “ha rovesciato i potenti dai troni” e “ha rimandato i ricchi a mani vuote” (Lc 1,52.53). Maria è la stessa che assicura calore domestico alla nostra ricerca di giustizia. E ancora, Maria è anche colei che conserva premurosamente “tutte queste cose, meditandole nel suo cuore” (Lc 2,19).

19268_294262848637_713602_n

Al termine della sua riflessione, il sacerdote ha invitato i presenti a chiedere alla Madre del Salvatore che con la sua preghiera materna aiuti ogni uomo affinché la Chiesa diventi una casa per molti, una madre per tutti i popoli e renda possibile la nascita di un mondo nuovo.
Dopo aver “Parlato di Maria”, il Missionario ha raccontato ai presenti la sua lunga esperienza in terra di missione (Amazonia), ed evidenziato come la popolazione indigena attende con gioia la presenza cristiana essendo un popolo assai ricco di umanità e di valori spirituali.
Al termine dell’assemblea, un fedele devoto della Vergine SS.ma dell’Elemosina, ha consegnato una preghiera alla comunità, come testimonianza di fede e amore alla Madre di Dio che con piacere di seguito pubblichiamo.

papa-francesco-madonna-elemosina

Lode a Maria SS. dell’Elemosina

Serenissima Tu sei in Paradiso.
Dolcissimo e misericordioso è il Tuo sorriso.
Di tutti noi sei stata nei nostri pensieri,
e oggi che Ti conosce tutto il mondo lo sei più di ieri.
Ti ringrazio cara Santa Madre dell’Elemosina,
perché chi ha fiducia in Te trova perdono e pace.
Col Bambin Gesù che stringi al Tuo petto,
benedici tutte le mamme che amano i suoi figli
con tutto il loro amore e lo stesso tuo rispetto.
Ave, Maria.

Con devozione, Giuseppe Di Grigoli.

Commenti

commenti