Redazione SME

Con l’assemblea generale dei Soci di venerdì scorso, si è aperto il nuovo anno associativo dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” di Biancavilla, caratterizzato da due particolari eventi ecclesiali: La riflessione sui temi giovanili, in vista del Sinodo della Chiesa universale su “I Giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, e il ricordo del 70° anniversario dell’incoronazione dell’Icona della Vergine SS.ma dell’Elemosina (1948-2018). Sulla base di queste esperienze, è stato allestito e presentato il nuovo calendario associativo e distribuito a tutti gli associati riuniti in Basilica Santuario dopo la celebrazione eucaristica vespertina. Nel corso dell’incontro, verificate anche le molteplici attività svolte durante l’anno 2017 e reso noto il bilancio economico dell’associazione che pur nelle sue modeste somme, risulta essere marcatamente in attivo. Nel suo intervento, l’assistente spirituale, prev. Pino Salerno, ha voluto sottolineare il grande patrimonio spirituale e pastorale che è insito nei Santuari, specie in quelli mariani, come quello biancavillese e al tempo stesso ribadire quanto i documenti della Chiesa tengano a precisare: “Nei Santuari si offrano ai fedeli, con maggior abbondanzai mezzi della salvezza, annunziando con diligenza la parola di Dio, incrementando opportunamente la vita liturgica, soprattutto con la celebrazione dell’Eucarestia e della penitenza, come pure coltivando le sane forme della pietà popolare”. Prima di sciogliere l’assemblea, il presidente Giuseppe Santangelo, ha ricordato gli impegni del periodo natalizio che vedranno impegnata la realtà associativa: 1. Sovvenire ai bisogni di tante famiglie, incrementando l’ormai consolidata iniziativa “Albero della carità”, deponendo ai piedi di esso, generi alimentari e materiale scolastico. 2. Visita ai Soci ammalati ed anziani, ed in genere a chi, vicino o parente è impossibilitato ad uscire di casa. 3. Animazione della S. Messa del primo giorno dell’anno, solennità di Maria SS.ma Madre di Dio, con al termine, brindisi augurale presso i locali della Basilica. 4. Giornata di fraternità a Ragusa e visita del presepe vivente di Giarratana (Rg) il prossimo 6 gennaio.

Giornata di Fraternità

Commenti

commenti