Gli studenti della Sturzo protagonisti di un video che racconta l’insediamento della comunità greco-albanese

Con grande compiacimento la Redazione di Madre di Misericordia ha potuto apprezzare le prime immagini del cortometraggio realizzato dai ragazzi della 2aB della Scuola L. Sturzo, con la regia di Armando Bellocchi, che propone in un racconto in costume le vicende degli esuli albanesi che alla fine del 1400 giunsero nei campi di Callicari, dove fondarono la città di Biancavilla.

Nel video la storia dell’icona bizantina della Vergine dell’Elemosina, che sta a fondamento della comunità, con la nota vicenda dell’albero di fico che la circonda coi suoi rami, si intreccia con una storia d’amore immaginata tra l’albanese Cesarina e l’autoctono Pietro, come per sancire il legame degli albanesi con la terra che li ospitava.




Il tocco professionale di Bellocchi si coniuga con l’evidente entusiasmo dei giovani attori del video. Anche il Prevosto Don Agrippino Salerno si congratula per l’iniziativa: “Siamo lieti di questo progetto che esprime un grande valore storico e culturale. E mentre consente ai ragazzi di riappropriarsi delle origini della nostra storia cittadina, li avvicina a nuove forme di comunicazione e di arte. Cercheremo di valorizzare questo lavoro nei prossimi mesi per renderlo condiviso da tutta la comunità”.




Da quasi 20 anni l’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” promuove iniziative per favorire la conoscenza delle tradizioni religiose e storiche della comunità, anche grazie all’aiuto e alla collaborazione di molti docenti animati da grande spirito di dedizione.

Nel rinnovare le congratulazioni al regista e agli attori, giovani e meno giovani, ringraziamo Video Star per le informazioni fornite nel sevizio che riproponiamo.

 

Commenti

commenti