L’Arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina, ha reso noto che, su proposta del Prevosto don Agrippino Salerno, ha approvato con decreto del 23 novembre scorso lo Statuto rinnovato dell’Insigne Collegiata di S. Maria dell’Elemosina in Biancavilla, fondata nel 1746 e riconfermata dalla Santa Sede nel 1924.
Contestualmente, l’Arcivescovo ha nominato tutti i sacerdoti attualmente residenti e operanti a Biancavilla membri del Capitolo, che risulta così composto:

Can. Agrippino Salerno, Prevosto.
Can. Salvatore Novello
Can. Antonino Tomasello
Can. Alfio Sarvá
Can. Giovambattista Zappalá
Can. Carmelo Tomasello
Can. Francesco Rubino
Can. Salvatore Verzí
Can. Ambrogio Monforte
Can. Salvatore Nicoletti

In virtù del nuovo Statuto, mons. Gristina ha anche nominato Canonico onorario del Capitolo della Collegiata di Biancavilla S. E. Mons. Giuseppe Sciacca, Segretario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.




La Collegiata consente di riunire in un vincolo più stretto di preghiera e di comunione i sacerdoti operanti nella città di Biancavilla, a servizio delle principali celebrazioni della Basilica Santuario di S. Maria dell’Elemosina.




Stemma del rinnovato Capitolo dei Canonici di Biancavilla.