BIANCAVILLA CONSACRATA A MARIA

28 settembre 1948 – 2020 

In questo giorno, il 28 settembre del 1948, in prossimità del solenne rito dell’incoronazione (3 ottobre), il Consiglio Comunale di Biancavilla deliberava all’unanimità l’Atto di Consacrazione della Città al Cuore Immacolato della Madonna dell’Elemosina, Madre e Regina di Biancavilla. In tal modo l’organo politico di rappresentanza dell’intera comunità riconosceva nella Vergine dell’Elemosina la matrice e l’identità più profonda di Biancavilla.

Gli orrori della guerra avevano evidenziato distruzione e devastazione. La città, risparmiata per prodigio soprannaturale dai gravi drammi, voleva ripartire e voleva farlo a partire da ciò che aveva di più caro. Nel 1917 durante le apparizioni di Fatima, la Madonna aveva chiesto la consacrazione della Russia al suo cuore immacolato. La città di Biancavilla, con questo atto ufficiale, riconosceva di appartenere alla Madonna sin dalla sua nascita e a tale madre affidava il futuro carico di speranza e di attese.




Questo atto dimostra ancora di più che la Madonna dell’Elemosina appartiene a tutta la città di Biancavilla e ad ogni biancavillese, e a quanti decidono liberamente di porsi sotto il manto della sua misericordia. Negli anni abbiamo visto crescere la devozione alla Vergine di Biancavilla anche presso fedeli di comunità vicine e lontane.

Ella regna e dispensa le sue grazie per quanti la invocano quale madre d’amore. La Madonna dell’Elemosina ha scelto Biancavilla come sua dimora, ma il suo cuore abbraccia ogni uomo. Questa è la missione di ogni biancavillese: custodire la città e il luogo ove l’Icona splende per irraggiare il suo messaggio d’amore e di misericordia in tutto il mondo.

L’atto di consacrazione della città alla Madonna dell’Elemosina viene rinnovato annualmente nella solennità dell’ultima domenica di agosto da parte del primo cittadino di Biancavilla. È il momento in cui, ancora una volta, i figli tornano dalla Madre, riconoscenti per il passato e fiduciosi per il futuro.




Programma Liturgico Ottobre Sacro 2020

 

Nel contesto dell’emergenza sanitaria per la pandemia da Coronavirus,
imploriamo l’intercessione dei Santi Patroni con le

 

Celebrazioni Patronali

in onore di

Maria SS. dell’Elemosina

S. Placido e S. Zenone

 

Programma Liturgico

 

Mercoledì 23 settembre
PATROCINIO DI S. PLACIDO
(1709-2020)

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 Apertura della Porta della Cappella di S. Placido ed esposizione del simulacro ligneo del Santo martire benedettino.
S. Messa con la partecipazione del Circolo “S. Placido”.

Lunedì 28 settembre
MEMORIA DELLA CONSACRAZIONE DELLA CITTÀ DI BIANCAVILLA
A MARIA SS. DELL’ELEMOSINA
(1948-2020)

ore 8,30 S. Messa.
ore 18,30 S. Rosario.
ore 19,00 S. Messa con omelia e preghiera per i Governanti.

28, 29, 30 settembre
TRIDUO
in preparazione della festa dei Santi Patroni

ore 8,30 S. Messa.
ore 18,30 S. Rosario.
ore 19,00 S. Messa con omelia.

Giovedì 1 ottobre
GIORNATA EUCARISTICA
“L’Eucaristia: forza dei Martiri”

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio.

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 9,30 Esposizione del SS. Sacramento.

ore 12,00 Angelus, Ora Media e benedizione eucaristica.

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 Esposizione del simulacro e della Reliquia di S. Zenone all’altare maggiore, S. Messa.

ore 20,30 Adorazione eucaristica comunitaria e canto del Compieta.

Venerdì 2 ottobre
FESTA DI S. ZENONE
Soldato e Martire
proto-patrono

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio.

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 SOLENNE CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta dal Rev.mo Monsignor Salvatore Genchi, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Catania, già Vicario dell’Ordinariato Militare in Italia. Presenziano le Autorità civili e militari e il Circolo “S. Zenone”.
Canti a cura dei ragazzi dell’Oratorio parrocchiale “Don Pino Puglisi”.
Al termine, traslazione del Simulacro di S. Zenone dall’altare maggiore al Suo altare, in Cappella.
Benedizione impartita con la Reliquia del soldato martire.  

Sabato 3 ottobre
72° ANNIVERSARIO DELL’INCORONAZIONE
DELLA MADONNA DELL’ELEMOSINA
(1948 – 2020)
Primo sabato di mese

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio.

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 18,30 S. Rosario e Coroncina popolare redatta nel sec. XIX dal prevosto V. Motta in onore della Vergine dell’Elemosina.

ore 19,00 Traslazione della Sacra e venerata Icona di Maria SS. dell’Elemosina dalla Sua Cappella ed intronizzazione all’altare maggiore.
CELEBRAZIONE EUCARISTICA.

ore 20,00 “Biancavilla alla Vergine amata”, cantata in onore di Maria SS. dell’Elemosina e dei Santi martiri Zenone e Placido, a cura di artisti locali.

Domenica 4 ottobre
FESTA DEL PATROCINIO DI
MARIA SS. DELL’ELEMOSINA
Madre della Divina Misericordia

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio annunciano alla città l’annuale giornata di festa in onore della celeste Patrona e Protettrice.

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 11,00 S. Messa Capitolare con la partecipazione delle Associazioni di volontariato del territorio.

ore 12,00 Sul sagrato della Basilica, preghiera dell’Angelus.
Benedizione ed apposizione della corona floreale al Simulacro della Madonna dell’Elemosina posto sul portale maggiore della Basilica, a cura della squadra provinciale dei Vigili del Fuoco di Catania, munita di autoscala. Presenti le Autorità e i rappresentanti delle associazioni di volontariato.

ore 17,00 S. Messa vespertina.
Canti a cura dei ragazzi dell’Oratorio parrocchiale “Don Pino Puglisi”.

ore 18,30 S. Rosario e Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

ore 19,00 SOLENNE CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta dal Rev.mo Monsignor Rino La Delfa, Docente di Ecclesiologia, già Preside della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia “S. Giovanni Evangelista” di Palermo, con la partecipazione del Clero e dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”. Presenziano le Autorità Civili e Militari, i Cavalieri dell’Ordine Costantiniano di S. Giorgio e l’Associazione “Rievocazioni Storiche Arbereshe” di Biancavilla.
Canti a cura delle Corali parrocchiali riunite di Biancavilla, coordinate da Giuseppe Marchese. Organo: M° Vincenzo Benina; Tromba: M° Emanuele Bellocchi.
Servizio liturgico dei Ministranti delle varie realtà ecclesiali biancavillesi.
Nel corso della celebrazione, il Sig. Sindaco, a nome della cittadinanza biancavillese, accenderà la lampada votiva che arde davanti l’Effigie della Madre della Misericordia.
Al termine della liturgia, RIEVOCAZIONE DELL’“ARRIVO DEI PADRI”, che commemora l’approdo a Biancavilla degli esuli greco-albanesi fondatori della città, con canti alla Vergine e brani tratti da “Il volto della Madre”, dramma sacro di Mons. A. Distefano a cura delle associazioni “D. B. Friends” e “Città Teatro” di Biancavilla.
Seguirà “’A CALATA DA’ ’CONA” dall’altare maggiore, al canto dell’inno popolare “Madre d’Amore” e processione tra le navate della Basilica e reposizione nella Sua Cappella-Custodia.
Canto del “Salve Regina”, Atto di Affidamento alla Madre dell’Elemosina e benedizione conclusiva.

Lunedì 5 ottobre
SOLENNITÀ DI S. PLACIDO
Abate e Martire

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio annunciano alla città l’annuale giornata di festa in onore del Santo Patrono.

ore 8,30 Esposizione del Simulacro di S. Placido sull’altare maggiore della Basilica.
S. Messa mattutina.

ore 11,00 Celebrazione Eucaristica con la partecipazione del Circolo “S. Placido”.
Offerta delle “Chiavi” e della “Palma del martirio” donata dai concittadini di Gap.

ore 17,00 S. Messa vespertina.

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 SOLENNE CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta dal Rev.do Can. Agrippino Salerno, Prevosto Parroco.
Servizio liturgico a cura dei Ministranti della Comunità parrocchiale.
Al termine, canto dell’inno popolare “Sciogliamo un cantico” del Can. B. Viaggio e venerazione della Reliquia del braccio del Santo discepolo di S. Benedetto.

Martedì 6 ottobre
FESTA DI S. PLACIDO

ore 2,30 S. Messa di ringraziamento ai Santi Patroni per lo scampato pericolo dal terremoto del 6 ottobre 2018.

ore 8,00 Colpi di cannone a salve e scampanio.

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 12,00 Omaggio floreale alla stele di S. Placido posta sulla rotonda di viale dei Fiori, a cura dell’Amministrazione Comunale.

ore 17,00 S. Messa.

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 SOLENNE CELEBRAZIONE EUCARISTICA presieduta dal Rev.mo Dom Vittorio Rizzone O.S.B., Abate dell’Abbazia benedettina di S. Martino delle Scale (Pa), con la partecipazione del Clero, delle Autorità Civili e Militari e del Circolo “S. Placido”.
Servizio liturgico a cura dei Ministranti della Comunità parrocchiale.
Canti a cura delle Corali parrocchiali riunite di Biancavilla.
Al termine, canto dell’inno popolare “Sciogliamo un cantico”.
Traslazione del Simulacro del Santo dall’altare maggiore al Suo altare, in Cappella.
Benedizione impartita con la Reliquia del braccio del Santo Patrono.

ore 22,30 S. Messa.

Sabato 10 ottobre
RICORRENZA LITURGICA DI S. MARIA DELL’ELEMOSINA
Titolare della Parrocchia Basilica Collegiata Santuario
(Concessa dalla Congregazione per il Culto Divino il 31 luglio 1981)

ore 18,30 S. Rosario e Coroncina in onore della Vergine SS.ma.

ore 19,00 Celebrazione eucaristica presieduta dal Rev.do Prevosto Parroco per l’avvio del nuovo anno pastorale. Partecipazione dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.
Nel corso della celebrazione, accoglienza e “vestizione” dei nuovi Ministranti del gruppo “S. Luigi Gonzaga” e atto di affidamento alla Beata Vergine Maria nel 1° centenario della fondazione della Parrocchia Matrice (1920-2020).

Domenica 11 ottobre
CONCLUSIONE DELLE CELEBRAZIONE PATRONALI
Esposizione unitaria dell’Icona della Vergine SS. dell’Elemosina
e dei simulacri dei Santi Placido e Zenone martiri

ore 8,30 S. Messa mattutina.

ore 11,00 S. Messa Capitolare e preghiera dell’Angelus.

ore 17,00 S. Messa Vespertina.

ore 18,30 S. Rosario.

ore 19,00 S. Messa solenne.

FIGLI TRA LE BRACCIA DELLA MADRE COME NEI TEMPI DELLE PIU’ GRAVI CALAMITA’, RINNOVIAMO LA NOSTRA FEDE CONFIDANDO NELLA PROTEZIONE DELLA MADONNA DELL’ELEMOSINA

COMUNICATO STAMPA LITURGICO/PASTORALE.
(Segue a quello del 19 Agosto 2020)

• 10 giorni di preghiera intensa alla Madonna dell’Elemosina con celebrazioni in diretta facebook e sull’emittente Video Star.
• Domenica 30 agosto saranno celebrate sei Messe nel corso della giornata, dalle 6 alle 22,30.
• Si potrà accedere in Santuario (fino a 200 posti) con mascherina e nel rispetto delle norme di distanziamento interpersonale.




Le celebrazioni in onore della Madonna dell’Elemosina, protettrice di Biancavilla, quest’anno e nel particolare contesto che stiamo vivendo, assumono un significato tutto particolare.
Più volte nei secoli il nostro popolo ha fatto ricorso alla Vergine Santissima, per implorare protezione nei momenti più difficili della sua storia, in occasione di epidemie, pestilenze, terremoti e guerre.

E sempre il nostro popolo ha potuto sperimentare la sua potente intercessione.
La Madre non delude i figli che a lei ricorrono con fiducia.
Le restrizioni e le regole di prudenza imposte dalle autorità, che non consentono di realizzare la tradizionale grande festa solenne all’aperto, non sono un motivo per spegnere o affievolire la nostra fede e la nostra devozione. Al contrario, se non è possibile esprimere il nostro tributo in una certa forma esteriore, siamo tutti chiamati ad un rinnovato atto di amore intimo e sincero alla Vergine dell’Elemosina, perché ancora una volta rivolga gli occhi suoi misericordiosi sul nostro popolo e stenda su di noi il suo manto materno, a protezione e difesa delle insidie del corpo e dell’anima.




Mentre tutto il mondo teme per la salute fisica, noi siamo chiamati, con la fiducia dei figli, ad implorare dalla nostra Madre del cielo la guarigione del nostro cuore, un cuore che rischia di chiudersi alla fede e alla speranza.
Non lasciamoci spegnere la fede, non lasciamoci rubare la speranza!
Come cristiani abbiamo un tesoro grandissimo per poter affrontare anche le fatiche del tempo presente.

Invitiamo pertanto tutti i cittadini ad accostarsi alla Madonna in questi 10 giorni di preghiera che ci stanno innanzi, per ravvivare la nostra adesione alla salvezza offerta da Cristo Signore, il figlio di Maria, che ci chiede, particolarmente in questo momento, una più forte e fiduciosa adesione a Lui, per non cadere vittime della paura del mondo.




DAL 21 AL 29 AGOSTO
•Confermati tutti gli appuntamenti del programma. Due SS. Messe in Basilica (8,30 – 19).
Per favorire una più ampia e corale partecipazione dei fedeli, le Celebrazioni del Novenario, dal 21 al 29 agosto, saranno trasmesse in diretta sull’emittente televisiva Video Star (Canale 193 del digitale terrestre) a partire dalle 18,30 per la recita del S. Rosario e della Coroncina, animati ogni giorno dalle diverse aggregazioni ecclesiali cittadine. Alle 19 seguirà la diretta della S. Messa.
Inoltre, tutti i giorni alle 12, sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook Madre di Misericordia la preghiera dell’Angelus, con le raccomandazioni per tutte le intenzioni di preghiera presentate alla Madonna in questi giorni.




DOMENICA 30 AGOSTO
Come già annunciato, non ci sarà la Messa in piazza Collegiata.
Per favorire la partecipazione del maggior numero possibile di fedeli, nel corso della giornata saranno celebrate all’interno della Basilica 6 SS. Messe: la prima alle 6 del mattino, poi alle 7, alle 8,30 e alle 11; nel pomeriggio alle 17 e alle 19; in serata alle 22,30.
La Celebrazione delle 11 sarà presieduta da S. E. Mons. Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia – San Remo; quella delle 19 sarà celebrata da S. E. Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania, alla presenza dei rappresentanti delle varie confraternite e aggregazioni ecclesiali della città. Entrambe le celebrazioni saranno trasmesse in diretta dall’emittente Video Star.

Alle 20,30 il tenore Frate Alessandro eseguirà il previsto omaggio alla Madonna dell’Elemosina, accompagnato da altri artisti locali.
La Basilica Santuario rimarrà aperta tutta la giornata, a orario continuo e fino all’una di notte, per favorire la visita dei fedeli e dei pellegrini, scandita da preghiere e canti guidati.
Fedeli e Pellegrini potranno così accostarsi alla prodigiosa Icona per un atto di devozione personale.




Nel rispetto delle norme di prudenza sanitaria, la Basilica può contenere 200 fedeli per volta. Si entra muniti di mascherina, igienizzandosi le mani e nel rispetto della distanza di un metro dagli altri.
In tutto questo periodo, i sacerdoti saranno a disposizione per accogliere le Confessioni dei fedeli.
Accostiamoci con fiducia al trono della misericordia di Dio e, per le mani di Maria Santissima, chiediamo il dono di una fede forte e di una speranza sicura.

Biancavilla, 20 agosto 2020

Il Prevosto Parroco
Don Agrippino Salerno

Il Consiglio Direttivo
Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”

Traduci

Archivio

Adsense