Pasqua di Misericordia: COMUNICATO STAMPA

pasqua

COMUNICATO STAMPA

Pasqua di Misericordia nel Santuario di Biancavilla

 Redazione SME

La Pasqua 2016 a Biancavilla sarà caratterizzata dal Giubileo della Misericordia che, come voluto da Papa Francesco, viene vissuto per la prima volta a livello locale in tutta la Chiesa.

In particolare, in occasione della Pasqua prende avvio il CONCORSO DI ELABORATI ARTISTICI dal titolo “LA MISERICORDIA CAMBIA IL MONDO”, rivolto a quanti intendano illustrare in modo originale il valore umano e antropologico della misericordia, come elemento in grado di migliorare i rapporti sociali.

Si segnala, in particolare, che Domenica 3 aprile uscirà un inserto speciale sul Settimanale “CREDERE”, Rivista Ufficiale del Giubileo della Misericordia, con alcune pagine dedicate al Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla.

Gli appuntamenti in programma nel Santuario di Biancavilla, oltre ai tradizionali riti della Settimana Santa, prevedono:

SABATO 19 MARZO

ore 19,30 LE 7 PAROLE DI GESU’ CRISTO IN CROCE. Per la prima volta a Biancavilla la Corale “P. Branchina” di Adrano eseguirà le meditazioni musicali del M° Branchina, che saranno alternate da meditazioni sulle ultime parole del Signore. Dirige il M° Piera Bivona.  All’organo il M° Vincenzo Benina, al violino il M° Giovanni Cucuccio.

DOMENICA 20 MARZO – DELLE PALME

ore 10,00 In piazza Roma BENEDIZIONE DELLE PALME E DEGLI ULIVI. Processione e Celebrazione eucaristica nella commemorazione dell’ingresso del Signore a Gerusalemme.

In giornata, vendita del “Cicilìu di solidarietà” a sostegno delle famiglie bisognose. ore 19,30 VIA CRUCIS VIVENTE, a cura della famiglia francescana di Biancavilla.

 

DA LUNEDÌ 21 A MERCOLEDÌ 23 MARZO: Esercizi spirituali.

GIOVEDÌ 24 MARZO

ore 19,00 S. MESSA IN COENA DOMINI, con il rito della lavanda dei piedi e la reposizione del SS. Sacramento quest’anno presso l’altare della Madonna dell’Elemosina.

A seguire, i “CRUCIDDI”: visita comunitaria agli altari della Reposizione (tradizionalmente “sepolcri”).

 

VENERDÌ 25 MARZO

ore 6,00 Processione dell’ADDOLORATA.

ore 12,00 Ingresso in Santuario dell’Addolorata. Commemorazione della crocifissione del Signore.

ore 17,30 CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE. Al termine “A SCISA”: tradizionale rito della deposizione del Crocifisso.

ore 19,30 Processione dei “MISTERI”, Simulacri artistici raffiguranti la Passione del Signore, e della Reliquia della S. Croce.

SABATO 26 MARZO

ore 22,30 VEGLIA PASQUALE e tradizionale rito dell’ingresso del Signore Risorto e intronizzazione all’altare maggiore. Canti della Corale della Basilica “S. Maria dell’Elemosina” di Biancavilla.

DOMENICA 27 MARZO – PASQUA DEL SIGNORE

ore 12,00 “A PACI”: tradizionale incontro del Cristo Risorto con la Vergine Madre tra l’esultanza dell’Angelo e processione per il centro storico.

ore 20,30 CONCERTO DI PASQUA a cura del Coro lirico “Nova Academia Musicae Aetnensis” di Acireale che eseguirà il “Gloria” di A. Vivaldi. Dirige il M° Carmelo Pappalardo. Al pianoforte il M° Stefania Privitera.

 

MERCOLEDÌ 30 MARZO

ore 20,00 Presentazione delle ICONE DEGLI ARCANGELI MICHELE E GABRIELE, realizzati per l’altare della Madonna dell’Elemosina dal M° Antonio Schiavone, iconografo.

 

VENERDÌ 1 APRILE

ore 20,00 Canto dell’AKATHISTOS in onore della Madre di Dio, a cura della Comunità Ortodossa di Catania. Presiede il Papas Mihai Ichim.

 

SABATO 2 APRILE

Giubileo Diocesano dei Volontari Caritas con le reliquie del beato Card. Dusmet.

ore 17,00 Presso la Chiesa del SS. Rosario, CONVEGNO DIOCESANO sulle Opere di Misericordia: “Misericordia e verità si incontreranno, giustizia e pace si baceranno”.  A seguire, Pellegrinaggio in Santuario e S. Messa. Canti della Corale “Gruppo Canto” della Parrocchia “Cristo Re” di Belpasso.

DOMENICA 3 APRILE – SOLENNITÀ DELLA DIVINA MISERICORDIA

Giubileo dell’UNITALSI, Sezione di Catania.

ore 11,00 S. Messa e Angelus.

ore 19,30 S. MESSA presieduta dal Rev.mo P. Abate dom Benedetto M. Chianetta, Ordinario emerito dell’Abbazia territoriale di Cava de’ Tirreni (SA). A seguire, PROCESSIONE con la Madonna dell’Elemosina nelle piazze Roma e Collegiata. Canti della Corale “Maria SS. del Rosario” di Adrano.

 

Il Volto misericordioso di Dio nella Scrittura

Sabato 12 marzo in Santuario  un’appassionata catechesi biblica di don Antonino La Manna. L’evento, collocato tra le iniziative giubilari dell’Anno Santo della Misericordia a Biancavilla, ha avuto come tema “La Misericordia nella Sacra Scrittura”.

Redazione SME

catechesi-don-nino-la-manna3Nel suo intervento sul tema della misericordia, al centro del giubileo voluto dal Santo Padre Francesco, P. Nino ha evidenziato che la parola “misericordia” compare innumerevoli volte nella Bibbia, anche se nelle lingue originali (ebraico e greco) non si trova un’unica definizione che corrisponde all’italiano “misericordia”, e ciò richiede una certa varietà di traduzione. Nell’ebraico biblico sono due i termini più utilizzati. Il primo è “rehamîm”, letteralmente “viscere”: è il sentimento profondo che lega due persone per ragioni di sangue e di cuore (genitori e figli, o fratelli); esprime perciò un amore quasi istintivo e, appunto, “viscerale”. L’altro termine è “hesed”, che indica “bontà”, “pietà”, “compassione” ed esprime sempre  la fedeltà di Dio con e per l’uomo.
rotoli_mar_mortoNel testo greco, il termine più usato (sia nell’antica traduzione greca del testo ebraico, sia nel Nuovo Testamento) è il verbo “eléo”, che nell’Antico Testamento traduce di solito “hesed”, e significa “avere o agire con misericordia”; di norma è riferito a Dio.
Fatta questa esegesi terminologica, il relatore ha ricordato come in Maria, Madre di Misericordia, è profondamente manifesto l’amore misericordioso dell’unigenito figlio di Dio per l’uomo; caratteristico è il contatto guancia a guancia tra Madre e Figlio, ben rappresentato nell’Icona della Madonna dell’Elemosina (Elèusa), venerata in modo speciale a Biancavilla.
catechesi-don-nino-la-manna4Continuando l’esegesi biblica, don La Manna ha ricordato che nel libro del Pentateuco si descrive l’atteggiamento di Dio davanti al peccato e al tradimento dell’uomo; così il Signore si rivolge a Mosè: “A chi vorrò far grazia farò grazia e di chi vorrò aver misericordia avrò misericordia” (Es 33,19). Ma è soprattutto in altre parti della Scrittura che s’incontra la parola misericordia: così, in 2Sam 24,14 è Davide a proclamare che “la misericordia del Signore è grande”; da rileggere anche la grande preghiera contenuta nel libro di Neemia (cap. 9) oppure le tante citazioni del Secondo libro dei Maccabei (“egli non ci toglie mai la sua misericordia…”, 2Mac 6,16) e del Siracide.
Anche i profeti cantano la misericordia di Dio; basti per tutti Is 54,10: “Anche se i monti si spostassero e i colli vacillassero, non si allontanerebbe da te il mio affetto… dice il Signore che ti usa misericordia” (qui è ben espressa la fedeltà di Dio).
Ancora, nell’Antico Testamento, sono i Salmi a contenere le più belle pagine sull’amore incondizionato di Dio, anche davanti al peccato: nelle parole di chi si rivolge a Dio nell’angoscia, leggiamo tutta la fiducia dell’uomo nei confronti di un Dio “pieno di misericordia con chi l’invoca” (Sal 85(86),5).
il-buon-samaritano-in-unicona-rumenaNel Nuovo Testamento, ha ricordato sempre P. Nino, la parola misericordia compare negli scritti di Paolo, in particolare nella Lettera ai Romani, sempre in riferimento all’agire di Dio verso gli uomini. L’apostolo l’utilizza poi anche in Ef 2,4, in un passaggio dove (insieme ad amore e grazia) indica l’agire salvifico di Dio in Gesù: “Ma Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amato, da morti che eravamo per le colpe, ci ha fatto rivivere con Cristo: per grazia siete salvati”. Non mancano anche gli inviti ad agire con misericordia, ad esempio nelle Lettere di Giacomo e di Giuda. Nei
Vangeli, la parola misericordia compare cinque volte tra Mt e Mc (tra cui la quinta beatitudine, “beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”, Mt 5,7), e cinque volte nel solo Vangelo di Luca (tutte nel primo capitolo, dove Maria e Zaccaria esaltano la misericordia del Dio d’Israele). Proprio quello di Luca è detto il “Vangelo della misericordia”, come ha recentemente ricordato il Papa.
A partire dalla richiesta di Lc 6,36 (“Siate misericordiosi come il Padre vostro è misericordioso”), passando per lo sguardo compassionevole di Gesù verso la vedova di Nain (Lc 7,11-17) o la peccatrice (Lc 7,36-50), fino alle celebri tre parabole sulla misericordia del capitolo quindicesimo, tutto il terzo Vangelo fa della misericordia il tratto caratteristico di Dio, in particolare come atteggiamento verso il peccatore.

catechesi-don-nino-la-manna9Al termine della catechesi è seguito un breve dibattito. L’incontro è stato poi chiuso con il “ringraziamento” all’oratore espresso dal prevosto, don Pino Salerno e dal presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, Giuseppe Santangelo.
Un omaggio devozionale è stato inoltre compiuto dal biblista presso l’altare della Madre dell’Elemosina.

24 ore per il Signore: Missione di Misericordia a Biancavilla

Don Pasqualino Di Dio, incaricato del Papa per il Giubileo, sarà in città per portare a tutti la carezza del Signore.

locandinaHD

 

Redazione SME

In occasione dell’iniziativa giubilare universale “24 ore per il Signore”, voluta da Papa Francesco, nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla si svolgeranno due giorni di animazione missionaria con la presenza di Don Pasqualino di Dio, uno dei più giovani tra i sacerdoti scelti dal Papa come Missionari della Misericordia.

In occasione del Mercoledì delle Ceneri, infatti, il Santo Padre ha conferito il mandato missionario a 1071 sacerdoti provenienti da tutto il mondo, per predicare la Misericordia e assolvere i casi riservati alla Santa Sede.

Come Missionario della Misericordia, don Lino sarà a Biancavilla da sabato 5 a domenica 6 marzo. Nel pomeriggio di sabato animerà alle 15 nella Basilica Santuario l’Ora della Misericordia, incontrerà i bambini del catechismo delle parrocchie cittadine e alle 18,30 presiederà i Vespri e la processione eucaristica, a conclusione delle Quarantore che si celebrano in questi giorni in Basilica. In serata incontrerà il mondo del lavoro presso il Circolo Castriota.

Domenica, poi, predicherà il ritiro diocesano del settore adulti di Azione Cattolica, esteso per l’occasione a tutta la comunità ecclesiale di Biancavilla, che si svolgerà nei locali di Villa Delle Favare e si concluderà con il pellegrinaggio al Santuario della Madonna dell’Elemosina con la celebrazione della S. Messa. La visita missionaria sarà preceduta da una veglia di preghiera notturna, a cura dei gruppi giovanili, che si svolgerà in Santuario tra venerdì 4 e sabato 5 marzo.

ritiro-di-azione-cattolica«Sono contento – afferma don Lino – di poter portare a tutti l’abbraccio paziente di Dio e la benedizione del Santo Padre».

Don Pasqualino è stato uno dei primi sacerdoti che ha incontrato Papa Francesco subito dopo la sua elezione. Il 17 marzo 2013, notandolo in mezzo alla folla lo chiamò per la celebrazione nella Chiesa di Sant’Anna. In quell’occasione gli parlò del suo impegno nelle varie Diocesi a portare il messaggio biblico della Misericordia.

Don Pasqualino, 33 anni, ha iniziato il Movimento “Fraternità Apostolica della Divina Misericordia” oggi presente in varie Diocesi italiane e – proprio su indicazione di Papa Francesco – il 2 aprile 2015 ha fondato a Gela la “Piccola Casa della Misericordia”: «una casa – spiega – dove tutti possono sentirsi abbracciati dall’amore del Padre e percepire la tenerezza della Chiesa». Qui operano tanti volontari che rendono possibili i servizi della mensa, della distribuzione di cibo e vestiti, il recupero scolastico, l’attività di mediazione familiare, un centro d’ascolto con figure professionali e altro ancora a beneficio delle famiglie in difficoltà e degli immigrati: una miriade di attività sostenute dalla Divina Provvidenza.

don lino tv2000L’invio dei Missionari della Misericordia conferma il desiderio del Papa di una “Chiesa in uscita, oasi di Misericordia”. I Missionari potranno assolvere i delitti riservati alla Sede Apostolica, insieme a quello dell’aborto, facoltà che Papa Francesco ha concesso a tutti i sacerdoti. Spiega don Lino: «In questo tempo in cui il Sacramento della Confessione è in crisi, penso che il Papa voglia in quest’anno giubilare che la Chiesa rifletta su questo grande sacramento che non deve essere sentito come un obbligo, ma come un’occasione per sperimentare la carezza di Dio, che mai si stanca di venirci incontro».

Don Lino è noto, inoltre, per le sue diverse presenze su TV2000, dove cura in particolare la trasmissione dell’Ora di Misericordia.

 

 

Giubileo della Misericordia – Il pellegrinaggio della Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata”

 tre giorni della Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata” culminati nel pellegrinaggio giubilare al Santuario della Madre dell’Elemosina.

Redazione SME

778faba3e3dc8c6c6db24b403da494ae_XLSono stati giorni di intensa spiritualità a Biancavilla, nell’ambito del Giubileo straordinario della Misericordia, per i gruppi ecclesiali facenti capo alla Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata”, guidata dal messinese P. Carmelo Barbera. Nei giorni 15 e 16 gennaio, la fraternità ha dato vita ad un’esperienza di adorazione eucaristica e missione territoriale, rivolta soprattutto ai giovani che _DSC0300frequentano nei fine settimana i pub e gli altri luoghi di ritrovo dei giovani biancavillesi e del comprensorio. Per due serate consecutive, a partire dalle ore 22, alcuni giovani della fraternità insieme ad altri membri consacrati, hanno ricevuto da P. Carmelo il “mandato missionario” di annunciare il Signore Gesù per le vie della città. Ai giovani che accoglievano l’invito ad entrare in Santuario era offerta l’esperienza dell’incontro con Santissima Eucaristia, _DSC0347e la possibilità di accostarsi al sacramento della Riconciliazione. Le serate sono state “illuminate” dai ceri che i giovani accendevano all’ingresso della chiesa e che poi deponevano all’altare, ai piedi del SS.mo Sacramento.
Domenica 17, il culmine della manifestazione religiosa, con il pellegrinaggio giubilare al Santuario Mariano biancavillese dei vari gruppi siciliani appartenenti alla fraternità (dalla provincia di Catania, Palermo e di Messina), giunti in città sfidando anche l’insolita neve. Dalla chiesa del SS.mo Rosario, luogo della “Statio”, attraversando processionalmente piazza Roma, i fedeli hanno varcato la porta maggiore della Basilica, giungendo in preghiera ai piedi dell’altare della Vergine dell’Elemosina dove hanno recitato le preghiere per l’indulgenza plenaria, seguite poi dalla corale partecipazione all’Eucaristia. Nell’omelia, commentando il Vangelo delle Nozze di Cana, P. Barbera ha evidenziato e _DSC0551spiegato come solo Gesù può donarci il “vino nuovo” che sorprende tutti. Ma per gustare il “vino nuovo” è necessario dover vivere l’esperienza dell’amore vero, che è davvero l’impronta di Dio con l’uomo. In questo è presente anche Maria, la madre di Gesù che è stata donata al credente; ella è davvero guida sicura e maestra, che accompagna e indica cosa fare. Maria, dice ancora oggi all’uomo stanco e ferito: _DSC0559“Guarda al mio Figlio Gesù, ascoltalo, parla con Lui. Non avere paura! Lui ti insegnerà a seguirlo per testimoniarlo nelle grandi e piccole azioni della vita, nei rapporti di famiglia, nel lavoro, nei momenti di festa; ti insegnerà ad uscire dall’egoismo, per guardare agli altri con amore, come Lui che non a parole, ma con i fatti, ha amato e ama sempre! Fidiamoci dunque della Madre della Divina Misericordia – ha concluso P. Carmelo – che ancora oggi dice: Qualsiasi cosa dica, fatela”.

_DSC0725

11 febbraio 2016: Il Giubileo degli ammalati a Biancavilla

Biancavilla come una piccola Lourdes. Mobilitate le associazioni di volontariato che forniscono assistenza ad ammalati e disabili.

Redazione SME

Giovedì 11 febbraio, 158° Anniversario delle apparizioni della Beata Vergine Maria a Lourdes, in occasione della XXV Giornata Mondiale del Malato,  si celebra a Biancavilla il Giubileo degli ammalati.

Mater Misericordiae - Santuario Lourdes

Per l’occasione, sono invitati al Santuario della Madonna dell’Elemosina gli ammalati, le persone con disabilità e gli anziani più in difficoltà,  con l’assistenza delle numerose realtà di volontariato e delle strutture sanitarie competenti del territorio: Opera Cenacolo “Cristo Re” di Biancavilla, Associazione “J. F. Kennedy” di Adrano, Fraternite di Misericordia di Adrano e S. M. di Licodia, UNITALSI di Adrano, Associazioni “Inseme”, “CittAccessibile”, “Volontari Ospedalieri Italiani” di Biancavilla e “Inseparabili” di Adrano. All’appuntamento sono invitati anche gli ammalati assistiti dai Ministri straordinari della Comunione delle varie parrocchie cittadine.

L’accoglienza avrà inizio a partire dalle ore 18.

Alle 18,30 si svolgerà la Celebrazione Eucaristica, presieduta da S. E. l’Arcivescovo Mons. Alfio RAPISARDA, già Nunzio Apostolico in Portogallo e animata dalla Corale “S. Francesco” dei Cappuccini di Adrano.

Al termine della S. Messa si svolgerà una breve processione aux flambeaux con l’Icona della Madonna dell’Elemosina nelle piazza antistanti la Basilica.

A conclusione della serata verrà impartita la benedizione eucaristica su ciascuno degli ammalati presenti.

In occasione della speciale celebrazione eucaristica dell’11 febbraio 2016, verrà ufficializzata l’AFFILIAZIONE del Santuario di Biancavilla al Santuario Internazionale di N. S. di Lourdes (Francia). L’affiliazione esprime la comunione spirituale e di preghiera tra le due realtà mariane per estendere anche ai fedeli che si riuniscono presso il Santuario Mariano di Biancavilla le grazie soprannaturali e i benefici spirituali che la Madre di Dio dispensa per sua intercessione.

Si segnala inoltre, che, in occasione dell’Anno Santo della Misericordia, il Santuario di Lourdes ha scelto di utilizzare il LOGO MARIANO del Santuario di Biancavilla, elaborato sui lineamenti della Madonna dell’Elemosina, Madre della Misericordia.

Ulteriori iniziative sono in programma per sottolineare ulteriormente la Giornata Mondiale del Malato e per riflettere più in profondità sul significato di una delle opera di misericordia corporale più significative: VISITARE GLI INFERMI.

manifesto giubileo ammalati

IL NATALE DEL GIUBILEO A BIANCAVILLA: Comunicato Stampa

Mater Misericordiae - Logo giubileo della MisericordiaMentre si spalancano le porte della misericordia in tutto il mondo, entrano nel vivo le celebrazioni giubilari. Nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, dopo l’inaugurazione di martedì scorso, che ha visto una grande partecipazione di fedeli riuniti intorno alla Vergine della Misericordia, un articolato calendario di iniziative spirituali e culturali è previsto per il tempo di Natale: appuntamenti che sfociano in gesti concreti di carità.

Redazione SME

“GLORIA IN CIELO” e “PACE SULLA TERRA”: il canto degli angeli della notte di Natale ispira due grandi eventi musicali in Basilica alle 19,30:

Lunedì 21 dicembre il Concerto dell’Orchestra e del Coro della Scuola “L. Sturzo” di Biancavilla.

Sabato 26 dicembre la Prima Rassegna di Corali etnee, che vedrà la partecipazione di 6 gruppi vocali (da Adrano, Pedara, Aci S. Antonio e Biancavilla) per un Gran Concerto di Natale sul tema della Pace (nel corso della serata verrà effettuata una raccolta di solidarietà a favore delle famiglie bisognose).

manifesto concerto natale

Lunedì 28 dicembre, nella calda atmosfera del Natale, una proposta culturale per riflettere sui temi che riguardano la famiglia: un incontro-dibattito sul tema “La famiglia nel disegno di Dio” con il giornalista Mario Adinolfi, autore del libro “Voglio la Mamma” e responsabile del comitato “Difendiamo i nostri figli”. La serata verrà introdotta da Don Salvatore Bucolo, Responsabile di Pastorale Familiare della Diocesi di Catania. Un’occasione per prendere coscienza delle sfide culturali del nostro tempo. In Basilica a partire dalle 18,30.

manifesto adinolfi

Tra le varie celebrazioni liturgiche di questo periodo si segnala:

Mercoledì 23 dicembre alle 19,30 la liturgia penitenziale per le confessioni in preparazione al Natale;

Domenica 27 dicembre la benedizione delle famiglie, nel corso della Messa per la festa della S. Famiglia, con i canti del Coro di voci bianche “Angeli a San Biagio” di Paternò;

Giovedì 31 dicembre alle 18,30 i Vespri e il Te Deum di fine anno;

Venerdì 1 gennaio – solennità della Divina Maternità di Maria – in concomitanza con l’apertura della Porta Santa presso la Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma, la Comunità di Biancavilla vivrà un momento molto intenso, con una

PROCESSIONE STRAORDINARIA  DELL’ICONA DELLA MADONNA DELL’ELEMOSINA – MADRE DELLA MISERICORDIA

alle 18,30, dalla chiesa del Rosario fino alla Basilica Santuario. Ad animare i canti sarà la prestigiosa Schola Cantorum “Maria SS. Immacolata” di Belpasso. Nel corso della Celebrazione verrà accesa la lampada giubilare, attinta alla fiamma della “Luce della Pace di Betlemme”, proveniente dalla Grotta della Basilica della Natività di Betlemme, che arderà presso la Cappella della Madre di Dio per tutto l’Anno Santo. Al termine della Messa verrà inaugurata la scultura celebrativa del Giubileo della Misericordia, opera dell’artista Dino Cunsolo.

In quello stesso giorno, in comunione col Santuario di Biancavilla, verranno celebrate SS. Messe in varie parti del mondo, dove sono presenti sacerdoti biancavillesi o comunità di origine biancavillese, con la presenza di una riproduzione dell’Icona della Madonna dell’Elemosina:

Per l’Europa:
Abbazia “SS. Salvatore” –  Vaiano, Prato.
Celebra don Marco Locati.
Parrocchia “S. Famiglia” – Quartiere Infrangibile, Piacenza.
Celebra don Angelo Cavanna.
Chiesa “St. Georg” – Nesselröden, Göttingen (Germania).
Celebra don Andreas Braun.
Parrocchia “S. Sebastian Martir” – Mentrida, Toledo (Spagna).
Celebra don Juan Carlos Lopez Martin.
Parrocchia “St. Pius X” – Kingston Upon Thames, Londra (Regno Unito).
Celebra don Julius Otoaye MSP.
Parrocchia Our Lady Immaculate – Tolworth, Londra (Regno Unito).
Celebra don Edward Perera.
Per l’America:
Parrocchia “Cristo Rey” – Virrey del Pino, Buenos Aires (Argentina).
Celebra  don Pablo Papotto.
Per l’Africa:
Cattedrale “St. Joseph” – Ambanja (Madagascar).
Celebra S. E. Mons. Rosario Vella SdB.
Parrocchia Maria SS. Dame des affligés – Mungbere, Wamba (Rep. dem. del Congo).
Celebra don Francesco Laudani.
Per l’Asia – Medio Oriente:
Parrocchia St. Yohanes Rasul – Karachi (Pakistan).
Celebra don Saleh Diego.
Per l’OCEANIA:
Parrocchia “St. Mary’s” – Dandenong, Melbourne (Australia).
Celebra don Declan O’Brien.

 

Sabato 2 gennaio avrà luogo il primo pellegrinaggio giubilare dell’anno, da parte della comunità greco-cattolica di Messina, guidata da Papas Antonio Cucinotta, che alle 18,30 officerà la Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo (un articolato calendario di pellegrinaggi è previsto nel corso dell’anno al Santuario Giubilare della Vergine dell’Elemosina di Biancavilla). Al termine della Liturgia avrà luogo una Conferenza sul tema “Accogliere i pellegrini”, con testimonianze sull’esperienza di accoglienza degli immigrati.

Lo stesso giorno verrà inaugurata la Mostra giubilare dal titolo “Il Volto della Misericordia” che illustrerà mediante icone, pitture e sculture il volto di Cristo nell’arte.

Domenica 3 gennaio alle 19,30 presso il Teatro “La Fenice” si svolgerà la festa per le coppie di sposi che hanno compiuto il 25°, 50° e 60° anniversario di matrimonio, alla presenza del Sindaco e del Prevosto. Alle coppie verrà consegnata in omaggio un’Icona della Madonna dell’Elemosina.

Lunedì 4 gennaio, in mattinata, la Fraternità “Ecco tua Madre” darà vita ad una missione di misericordia dal titolo “Nel pianto conforto” che si svolgerà presso il cimitero cittadino ogni primo lunedì di mese.

A chiudere gli eventi, come da tradizione, la Messa serale dell’Epifania, con i canti del Piccolo coro “S. G. Bosco” del I Circolo didattico di Biancavilla e la processione del Bambinello internamente alla Basilica.

Da segnalare ancora, che dal 16 dicembre al 6 gennaio, per la prima volta in Santuario, nella cornice barocca della Cappella di San Placido, ha luogo una Mostra di presepi da collezione, opera di presepisti locali e maestri cartapestai, dal titolo “La Misericordia si è fatta carne”. Nello stesso periodo, presso l’altare della Madonna dell’Elemosina, è allestito l’Albero della Carità che quest’anno raccoglie beni di prima necessità da destinare alle famiglie bisognose e libri per i detenuti delle carceri catanesi.

Tutte le iniziative sono realizzate dalla Comunità Parrocchiale e dall’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.

“Se Cristo è la porta – dichiara il Prevosto don Agrippino Salerno – Maria è la chiave che apre questa porta, è colei che spalanca l’abisso dell’amore di Dio per l’uomo. L’Icona della Madonna dell’Elemosina ci sarà da guida in questo Anno Santo, per chiedere a Lei l’elemosina di cui abbiamo bisogno, il Figlio suo Gesù, e imparare alla sua scuola la misericordia vera e autentica. Vogliamo proporre questo messaggio spirituale a tutti i pellegrini che giungeranno nel nostro Santuario. Ad attenderli ci sarà Lei, Maria, pronta a spalancare la porta (il Figlio suo Gesù) che dà accesso al cuore di Dio, per offrire a quanti varcheranno questo Luogo Santo la gioia dell’amore di Dio, che sana e guarisce”.

“Il filo conduttore delle varie iniziative in programma per quest’anno – spiega il Presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Giuseppe Santangelo – è la misericordia: celebrata, contemplata e meditata, per sfociare nell’impegno quotidiano, personale e comunitario, a sostegno di chi si trova in varie situazioni di bisogno. Il Giubileo a Biancavilla, inoltre, è l’occasione per riscoprire la vocazione all’accoglienza della nostra città, perché diventi luogo di misericordia e di vita buona, in cui ogni uomo e ogni donna possa realizzarsi compiutamente in un umanesimo autentico illuminato dal volto di Cristo, il volto della misericordia”.

manifesto programma natale