Pasqua di Misericordia: COMUNICATO STAMPA

pasqua

COMUNICATO STAMPA

Pasqua di Misericordia nel Santuario di Biancavilla

 Redazione SME

La Pasqua 2016 a Biancavilla sarà caratterizzata dal Giubileo della Misericordia che, come voluto da Papa Francesco, viene vissuto per la prima volta a livello locale in tutta la Chiesa.

In particolare, in occasione della Pasqua prende avvio il CONCORSO DI ELABORATI ARTISTICI dal titolo “LA MISERICORDIA CAMBIA IL MONDO”, rivolto a quanti intendano illustrare in modo originale il valore umano e antropologico della misericordia, come elemento in grado di migliorare i rapporti sociali.

Si segnala, in particolare, che Domenica 3 aprile uscirà un inserto speciale sul Settimanale “CREDERE”, Rivista Ufficiale del Giubileo della Misericordia, con alcune pagine dedicate al Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla.

Gli appuntamenti in programma nel Santuario di Biancavilla, oltre ai tradizionali riti della Settimana Santa, prevedono:

SABATO 19 MARZO

ore 19,30 LE 7 PAROLE DI GESU’ CRISTO IN CROCE. Per la prima volta a Biancavilla la Corale “P. Branchina” di Adrano eseguirà le meditazioni musicali del M° Branchina, che saranno alternate da meditazioni sulle ultime parole del Signore. Dirige il M° Piera Bivona.  All’organo il M° Vincenzo Benina, al violino il M° Giovanni Cucuccio.

DOMENICA 20 MARZO – DELLE PALME

ore 10,00 In piazza Roma BENEDIZIONE DELLE PALME E DEGLI ULIVI. Processione e Celebrazione eucaristica nella commemorazione dell’ingresso del Signore a Gerusalemme.

In giornata, vendita del “Cicilìu di solidarietà” a sostegno delle famiglie bisognose. ore 19,30 VIA CRUCIS VIVENTE, a cura della famiglia francescana di Biancavilla.

 

DA LUNEDÌ 21 A MERCOLEDÌ 23 MARZO: Esercizi spirituali.

GIOVEDÌ 24 MARZO

ore 19,00 S. MESSA IN COENA DOMINI, con il rito della lavanda dei piedi e la reposizione del SS. Sacramento quest’anno presso l’altare della Madonna dell’Elemosina.

A seguire, i “CRUCIDDI”: visita comunitaria agli altari della Reposizione (tradizionalmente “sepolcri”).

 

VENERDÌ 25 MARZO

ore 6,00 Processione dell’ADDOLORATA.

ore 12,00 Ingresso in Santuario dell’Addolorata. Commemorazione della crocifissione del Signore.

ore 17,30 CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE. Al termine “A SCISA”: tradizionale rito della deposizione del Crocifisso.

ore 19,30 Processione dei “MISTERI”, Simulacri artistici raffiguranti la Passione del Signore, e della Reliquia della S. Croce.

SABATO 26 MARZO

ore 22,30 VEGLIA PASQUALE e tradizionale rito dell’ingresso del Signore Risorto e intronizzazione all’altare maggiore. Canti della Corale della Basilica “S. Maria dell’Elemosina” di Biancavilla.

DOMENICA 27 MARZO – PASQUA DEL SIGNORE

ore 12,00 “A PACI”: tradizionale incontro del Cristo Risorto con la Vergine Madre tra l’esultanza dell’Angelo e processione per il centro storico.

ore 20,30 CONCERTO DI PASQUA a cura del Coro lirico “Nova Academia Musicae Aetnensis” di Acireale che eseguirà il “Gloria” di A. Vivaldi. Dirige il M° Carmelo Pappalardo. Al pianoforte il M° Stefania Privitera.

 

MERCOLEDÌ 30 MARZO

ore 20,00 Presentazione delle ICONE DEGLI ARCANGELI MICHELE E GABRIELE, realizzati per l’altare della Madonna dell’Elemosina dal M° Antonio Schiavone, iconografo.

 

VENERDÌ 1 APRILE

ore 20,00 Canto dell’AKATHISTOS in onore della Madre di Dio, a cura della Comunità Ortodossa di Catania. Presiede il Papas Mihai Ichim.

 

SABATO 2 APRILE

Giubileo Diocesano dei Volontari Caritas con le reliquie del beato Card. Dusmet.

ore 17,00 Presso la Chiesa del SS. Rosario, CONVEGNO DIOCESANO sulle Opere di Misericordia: “Misericordia e verità si incontreranno, giustizia e pace si baceranno”.  A seguire, Pellegrinaggio in Santuario e S. Messa. Canti della Corale “Gruppo Canto” della Parrocchia “Cristo Re” di Belpasso.

DOMENICA 3 APRILE – SOLENNITÀ DELLA DIVINA MISERICORDIA

Giubileo dell’UNITALSI, Sezione di Catania.

ore 11,00 S. Messa e Angelus.

ore 19,30 S. MESSA presieduta dal Rev.mo P. Abate dom Benedetto M. Chianetta, Ordinario emerito dell’Abbazia territoriale di Cava de’ Tirreni (SA). A seguire, PROCESSIONE con la Madonna dell’Elemosina nelle piazze Roma e Collegiata. Canti della Corale “Maria SS. del Rosario” di Adrano.

 

24 ore per il Signore: Missione di Misericordia a Biancavilla

Don Pasqualino Di Dio, incaricato del Papa per il Giubileo, sarà in città per portare a tutti la carezza del Signore.

locandinaHD

 

Redazione SME

In occasione dell’iniziativa giubilare universale “24 ore per il Signore”, voluta da Papa Francesco, nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla si svolgeranno due giorni di animazione missionaria con la presenza di Don Pasqualino di Dio, uno dei più giovani tra i sacerdoti scelti dal Papa come Missionari della Misericordia.

In occasione del Mercoledì delle Ceneri, infatti, il Santo Padre ha conferito il mandato missionario a 1071 sacerdoti provenienti da tutto il mondo, per predicare la Misericordia e assolvere i casi riservati alla Santa Sede.

Come Missionario della Misericordia, don Lino sarà a Biancavilla da sabato 5 a domenica 6 marzo. Nel pomeriggio di sabato animerà alle 15 nella Basilica Santuario l’Ora della Misericordia, incontrerà i bambini del catechismo delle parrocchie cittadine e alle 18,30 presiederà i Vespri e la processione eucaristica, a conclusione delle Quarantore che si celebrano in questi giorni in Basilica. In serata incontrerà il mondo del lavoro presso il Circolo Castriota.

Domenica, poi, predicherà il ritiro diocesano del settore adulti di Azione Cattolica, esteso per l’occasione a tutta la comunità ecclesiale di Biancavilla, che si svolgerà nei locali di Villa Delle Favare e si concluderà con il pellegrinaggio al Santuario della Madonna dell’Elemosina con la celebrazione della S. Messa. La visita missionaria sarà preceduta da una veglia di preghiera notturna, a cura dei gruppi giovanili, che si svolgerà in Santuario tra venerdì 4 e sabato 5 marzo.

ritiro-di-azione-cattolica«Sono contento – afferma don Lino – di poter portare a tutti l’abbraccio paziente di Dio e la benedizione del Santo Padre».

Don Pasqualino è stato uno dei primi sacerdoti che ha incontrato Papa Francesco subito dopo la sua elezione. Il 17 marzo 2013, notandolo in mezzo alla folla lo chiamò per la celebrazione nella Chiesa di Sant’Anna. In quell’occasione gli parlò del suo impegno nelle varie Diocesi a portare il messaggio biblico della Misericordia.

Don Pasqualino, 33 anni, ha iniziato il Movimento “Fraternità Apostolica della Divina Misericordia” oggi presente in varie Diocesi italiane e – proprio su indicazione di Papa Francesco – il 2 aprile 2015 ha fondato a Gela la “Piccola Casa della Misericordia”: «una casa – spiega – dove tutti possono sentirsi abbracciati dall’amore del Padre e percepire la tenerezza della Chiesa». Qui operano tanti volontari che rendono possibili i servizi della mensa, della distribuzione di cibo e vestiti, il recupero scolastico, l’attività di mediazione familiare, un centro d’ascolto con figure professionali e altro ancora a beneficio delle famiglie in difficoltà e degli immigrati: una miriade di attività sostenute dalla Divina Provvidenza.

don lino tv2000L’invio dei Missionari della Misericordia conferma il desiderio del Papa di una “Chiesa in uscita, oasi di Misericordia”. I Missionari potranno assolvere i delitti riservati alla Sede Apostolica, insieme a quello dell’aborto, facoltà che Papa Francesco ha concesso a tutti i sacerdoti. Spiega don Lino: «In questo tempo in cui il Sacramento della Confessione è in crisi, penso che il Papa voglia in quest’anno giubilare che la Chiesa rifletta su questo grande sacramento che non deve essere sentito come un obbligo, ma come un’occasione per sperimentare la carezza di Dio, che mai si stanca di venirci incontro».

Don Lino è noto, inoltre, per le sue diverse presenze su TV2000, dove cura in particolare la trasmissione dell’Ora di Misericordia.

 

 

Dimitra Theodossiou canta in onore della Madre della Misericordia

di Maria Francesca Greco

Misericordiam_tuam_cantabo-10Omaggiare la Madonna dell’Elemosina di Biancavilla con un concerto, è questo il desiderio che spinge il soprano Dimitra Theodossiou ogni qualvolta viene in Sicilia, a Catania in particolare, dove si esibisce spesso al Teatro Massimo “Bellini”. Uno dei soprani più importanti a livello internazionale è socia onoraria dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina“, ma anche spiritualmente legata alla Vergine di Biancavilla per la speciale grazia ricevuta nel 2014 durante il naufragio della nave “Norman Atlantic” nella quale si trovava per tornare in Grecia dopo una serie di concerti in Italia. Sopravissuta al rogo avvenuto a bordo dell’imbarcazione, Dimitra Theodossiu, affidando le sue preghiere anche alla Madonna, è voluta ritornare lo scorso 29 febbraio per la quarta volta nell’arco di due anni, a Biancavilla per rendere omaggio con il suo canto alla Vergine Maria dell’Elemosina.
L’evento rientra nell’ambito del programma di Pasqua e degli eventi del Santuario Giubilare di S. Maria dell’Elemosina.
Famosa per le sue intense interpretazioni del repertorio verdiano e non solo, l’artista si è esibita durante la sua carriera nei più importanti e prestigiosi teatri, sia italiani (Milano, Venezia, Roma, Napoli) che internazionali (San Pietroburgo, Atene, Tokio, Londra, Parigi, Seoul). Ha lavorato con direttori d’orchestra del calibro di Riccardo Muti, Claudio Abbado, Valerij Gergiev, per citarne solo alcuni, ed ha ricevuto numerosi riconoscimenti come il Premio Verdi D’Oro, il Premio Monteverdi, il Premio Operalia.
Per il concerto “Misericordiam tuam cantabo”, oltre ai brani e arie sacre, il soprano greco, ha coinvolto anche il cast dell’opera “Il Trovatore” di Verdi in scena appunto al Teatro Bellini dal 5 al 13 marzo.
Misericordiam_tuam_cantabo3Durante la serata state eseguite diverse arie tratte da Verdi, Puccini, Pergolesi, Mascagni, Mercadante, Stradella e Ponchielli. Ad esibirsi insieme a lei i mezzosoprani Nidia Palacios e Isabel De Paoli, il soprano adranita Piera Bivona, il tenore Riccardo Palazzo, il violinista Giovanni Cucuccio, e l’organista biancavillese Vincenzo Benina.
Uno dei momenti più emozionanti della serata è stato il canto finale eseguito dal soprano ai piedi dell’altare della Madonna dell’Elemosina.

BIANCAVILLA COME LOURDES: il Giubileo degli Ammalati nell’Anno Santo della Misericordia

Pellegrini in Santuario gli ammalati e i disabili assistiti dalle aggregazioni del comprensorio. La Celebrazione, segnata dalla affiliazione al Santuario di Notre Dame de Lourdes in Francia, si è conclusa con la processione dell’Icona della Madonna dell’Elemosina.

Redazione SME

giornata-ammalati-7Biancavilla, per una sera, come una piccola Lourdes, sotto lo sguardo della Madre dell’Elemosina nella ricorrenza della memoria dell’apparizione della Vergine Maria a Lourdes.
giornata-ammalati-10Lo scorso 11 febbraio, infatti, nella Chiesa Giubilare biancavillese è stato celebrato il Giubileo degli Ammalati, arricchito dalla “Affiliazione” tra il Santuario di Biancavilla e il Santuario internazionale di Lourdes in Francia, suggellato dal messaggio del rettore del Santuario mariano più noto al mondo, P. Andrè Cabes, inviato alla comunità di Biancavilla: “La Vergine Maria, che da questo luogo dispensa grazie soprannaturali e giornata-ammalati-6benefici spirituali, estenda la sua materna protezione e benevolenza celeste anche a tutti i fedeli che con fede si riuniscono presso il Santuario Mariano di Biancavilla in onore della Vergine SS. dell’Elemosina, Madre della Misericordia. Nella comunione della nostra fede cattolica, chiediamo a Gesù misericordioso, attraverso l’intercessione di Maria, Madre sua e nostra, che allevi le sofferenze dei nostri fratelli e delle nostre sorelle infermi e conceda a tutti noi la disposizione al servizio dei bisognosi”.
timthumbNel pomeriggio dell’11 febbraio si sono radunati ammalati, anziani e persone disabili, accompagnati e assistiti da diverse associazioni di volontariato del comprensorio: i Ministri straordinari dell’Eucaristia delle parrocchie cittadine, le Associazioni “Insieme” e “CittAccessibile”, l’Opera Cenacolo “Cristo Re”, i “Volontari Ospedalieri di Biancavilla”, la Fraternita di Misericordia di S. Maria di Licodia e l’UNITALSI di Adrano.
giornata-ammalati-36A presiedere la Celebrazione Eucaristica è stato l’Arcivescovo Monsignor Alfio Rapisarda, Nunzio Apostolico emerito in Portogallo, che dopo aver ricevuto il saluto di “benvenuto” da parte del prevosto don Pino Salerno, si è soffermato sul senso della Giornata Mondiale del Malato. È stato S. Giovanni Paolo II – ha ricordato il Vescovo – a volere che nella memoria della Madonna di Lourdes si celebrasse la Giornata Mondiale giornata-ammalati-21del Malato. Il Papa Santo l’ha voluta perché esiste un legame profondo fra il messaggio mariano di Lourdes e la visione cristiana della persona umana ammalata. A Lourdes, infatti, i malati ritrovano la forza e la speranza perché si rendono conto di essere “soggetti attivi” dell’opera di salvezza e di evangelizzazione: “A Lourdes – ha detto il presule – la Vergine Maria ci aiuta a capire e a vivere la ‘lieta notizia’ del Vangelo di Gesù che arriva a trasformare anche la sofferenza e la malattia”.

giornata-ammalati-27Nel commentare il Vangelo della Visitazione proposto dalla Liturgia, monsignor Rapisarda ha evidenziato come il racconto evangelico della “Visitazione” segua immediatamente l’episodio dell’Annunciazione: “la Vergine Santa, che porta in grembo il Figlio concepito per opera dello Spirito Santo, irradia intorno a sé grazia e gaudio spirituale. E’ la presenza in Lei dello Spirito che fa sussultare di gioia il figlio di giornata-ammalati-38Elisabetta, Giovanni, destinato a preparare la via al Figlio di Dio fatto uomo. Dove c’è Maria, c’è Cristo – ha continuato il celebrante – ; e dove c’è Cristo c’è il suo Spirito Santo, che procede dal Padre e da Lui nel mistero sacrosanto della vita trinitaria. E Maria? La Vergine santissima ci insegna a sopportare con gioiosa pazienza le malattie e le sofferenze e ad unire i nostri dolori a quelli di Cristo crocifisso per la salvezza delle anime”.

giornata-ammalati-55Dopo la Comunione si è svolta una suggestiva processione con l’Icona della Vergine dell’Elemosina, recata a spalla dagli Unitalsiani. Il breve tragitto intorno a piazza della Collegiata è stato scandito da preghiere e dall’Inno del Giubileo della Misericordia trasmesso in filodiffusione dal campanile del Sada, per concludersi nuovamente in Basilica Santuario con la reposizione della Sacra Icona nella sua Cappella-custodia e la Benedizione indulgenziale impartita dall’Arcivescovo celebrante.
giornata-ammalati-46Ad animare i canti è stata la corale “S. Maria degli Angeli” dei Cappuccini di Adrano; il servizio liturgico è stato curato dai ministranti del Santuario con la presenza di alcuni ragazzi in carrozzina.
A ricordo della celebrazione, l’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” ha donato ai rappresentanti delle varie aggregazioni alcune riproduzioni dell’Icona della Madonna dell’Elemosina.

giornata-ammalati-61Il Giubileo degli ammalati a Biancavilla “Infirmos visitare” è stato introdotto dall’incontro-testimonianza sulla XXIV Giornata Mondiale del Malato che si è svolto sabato 6 febbraio in Santuario con l’intervento di Don Antonino De Maria, Direttore dell’ISSR “San Luca” di Catania, della piscologa Paola Scandura, e di Carmelo Mazzaglia, giornata-ammalati-71presidente dell’Associazione “CittAccessibile di Biancavilla”.
Un ulteriore appuntamento avrà luogo sabato prossimo, 13 febbraio, con la visita dell’Icona della Madonna dell’Elemosina presso i reparti dell’Ospedale cittadino a cura dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.
giornata-ammalati-73Infine, martedì 16 febbraio, Don Giovanni Zappalà guiderà in Santuario la Lectio Divina sui racconti evangelici di guarigione.

giornata-ammalati-77

Giubileo della Misericordia – Il pellegrinaggio della Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata”

 tre giorni della Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata” culminati nel pellegrinaggio giubilare al Santuario della Madre dell’Elemosina.

Redazione SME

778faba3e3dc8c6c6db24b403da494ae_XLSono stati giorni di intensa spiritualità a Biancavilla, nell’ambito del Giubileo straordinario della Misericordia, per i gruppi ecclesiali facenti capo alla Fraternità “Piccolo Gregge dell’Immacolata”, guidata dal messinese P. Carmelo Barbera. Nei giorni 15 e 16 gennaio, la fraternità ha dato vita ad un’esperienza di adorazione eucaristica e missione territoriale, rivolta soprattutto ai giovani che _DSC0300frequentano nei fine settimana i pub e gli altri luoghi di ritrovo dei giovani biancavillesi e del comprensorio. Per due serate consecutive, a partire dalle ore 22, alcuni giovani della fraternità insieme ad altri membri consacrati, hanno ricevuto da P. Carmelo il “mandato missionario” di annunciare il Signore Gesù per le vie della città. Ai giovani che accoglievano l’invito ad entrare in Santuario era offerta l’esperienza dell’incontro con Santissima Eucaristia, _DSC0347e la possibilità di accostarsi al sacramento della Riconciliazione. Le serate sono state “illuminate” dai ceri che i giovani accendevano all’ingresso della chiesa e che poi deponevano all’altare, ai piedi del SS.mo Sacramento.
Domenica 17, il culmine della manifestazione religiosa, con il pellegrinaggio giubilare al Santuario Mariano biancavillese dei vari gruppi siciliani appartenenti alla fraternità (dalla provincia di Catania, Palermo e di Messina), giunti in città sfidando anche l’insolita neve. Dalla chiesa del SS.mo Rosario, luogo della “Statio”, attraversando processionalmente piazza Roma, i fedeli hanno varcato la porta maggiore della Basilica, giungendo in preghiera ai piedi dell’altare della Vergine dell’Elemosina dove hanno recitato le preghiere per l’indulgenza plenaria, seguite poi dalla corale partecipazione all’Eucaristia. Nell’omelia, commentando il Vangelo delle Nozze di Cana, P. Barbera ha evidenziato e _DSC0551spiegato come solo Gesù può donarci il “vino nuovo” che sorprende tutti. Ma per gustare il “vino nuovo” è necessario dover vivere l’esperienza dell’amore vero, che è davvero l’impronta di Dio con l’uomo. In questo è presente anche Maria, la madre di Gesù che è stata donata al credente; ella è davvero guida sicura e maestra, che accompagna e indica cosa fare. Maria, dice ancora oggi all’uomo stanco e ferito: _DSC0559“Guarda al mio Figlio Gesù, ascoltalo, parla con Lui. Non avere paura! Lui ti insegnerà a seguirlo per testimoniarlo nelle grandi e piccole azioni della vita, nei rapporti di famiglia, nel lavoro, nei momenti di festa; ti insegnerà ad uscire dall’egoismo, per guardare agli altri con amore, come Lui che non a parole, ma con i fatti, ha amato e ama sempre! Fidiamoci dunque della Madre della Divina Misericordia – ha concluso P. Carmelo – che ancora oggi dice: Qualsiasi cosa dica, fatela”.

_DSC0725

11 febbraio 2016: Il Giubileo degli ammalati a Biancavilla

Biancavilla come una piccola Lourdes. Mobilitate le associazioni di volontariato che forniscono assistenza ad ammalati e disabili.

Redazione SME

Giovedì 11 febbraio, 158° Anniversario delle apparizioni della Beata Vergine Maria a Lourdes, in occasione della XXV Giornata Mondiale del Malato,  si celebra a Biancavilla il Giubileo degli ammalati.

Mater Misericordiae - Santuario Lourdes

Per l’occasione, sono invitati al Santuario della Madonna dell’Elemosina gli ammalati, le persone con disabilità e gli anziani più in difficoltà,  con l’assistenza delle numerose realtà di volontariato e delle strutture sanitarie competenti del territorio: Opera Cenacolo “Cristo Re” di Biancavilla, Associazione “J. F. Kennedy” di Adrano, Fraternite di Misericordia di Adrano e S. M. di Licodia, UNITALSI di Adrano, Associazioni “Inseme”, “CittAccessibile”, “Volontari Ospedalieri Italiani” di Biancavilla e “Inseparabili” di Adrano. All’appuntamento sono invitati anche gli ammalati assistiti dai Ministri straordinari della Comunione delle varie parrocchie cittadine.

L’accoglienza avrà inizio a partire dalle ore 18.

Alle 18,30 si svolgerà la Celebrazione Eucaristica, presieduta da S. E. l’Arcivescovo Mons. Alfio RAPISARDA, già Nunzio Apostolico in Portogallo e animata dalla Corale “S. Francesco” dei Cappuccini di Adrano.

Al termine della S. Messa si svolgerà una breve processione aux flambeaux con l’Icona della Madonna dell’Elemosina nelle piazza antistanti la Basilica.

A conclusione della serata verrà impartita la benedizione eucaristica su ciascuno degli ammalati presenti.

In occasione della speciale celebrazione eucaristica dell’11 febbraio 2016, verrà ufficializzata l’AFFILIAZIONE del Santuario di Biancavilla al Santuario Internazionale di N. S. di Lourdes (Francia). L’affiliazione esprime la comunione spirituale e di preghiera tra le due realtà mariane per estendere anche ai fedeli che si riuniscono presso il Santuario Mariano di Biancavilla le grazie soprannaturali e i benefici spirituali che la Madre di Dio dispensa per sua intercessione.

Si segnala inoltre, che, in occasione dell’Anno Santo della Misericordia, il Santuario di Lourdes ha scelto di utilizzare il LOGO MARIANO del Santuario di Biancavilla, elaborato sui lineamenti della Madonna dell’Elemosina, Madre della Misericordia.

Ulteriori iniziative sono in programma per sottolineare ulteriormente la Giornata Mondiale del Malato e per riflettere più in profondità sul significato di una delle opera di misericordia corporale più significative: VISITARE GLI INFERMI.

manifesto giubileo ammalati