“A DIFESA DEI PIÙ DEBOLI”

Mario Adinolfi a Biancavilla per la 251ma tappa del tour “Voglio la mamma”.

Redazione SME
“Ad oggi, un essere umano è sempre nato da un uomo e una donna”.
Attorno a questo dato di natura Mario Adinolfi ha incentrato il suo intervento lunedì scorso a Biancavilla nella Basilica Santuario di Santa Maria dell’Elemosina. Mario Adinolfi, giornalista e scrittore, famoso anche per essere tra i fondatori del Partito Democratico, direttore del quotidiano “La Crocre”, autore del libro “Voglio la mamma” e responsabile del Comitato “Difendiamo i nostri figli” è giunto a Biancavilla su invito dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” nell’ambito delle iniziative per il Giubileo della Misericordia.
Nel corso della serata, che ha visto la presenza di molte famiglie e gruppi provenienti da varie parti della Diocesi di Catania (con una piccola delegazione anche da Caltanissetta), Adinolfi ha parlato di utero in affitto, eutanasia, aborto e matrimonio omosessuale.
Insieme a lui, sono intervenuti Alessandro Scaccianoce, moderatore dell’incontro, don Salvatore Bucolo, Responsabile di Pastorale Familiare dell’Arcidiocesi di Catania, don Agrippino Salerno, Prevosto-Parroco della Basilica, e la giornalista Giuliana Avila Di Stefano.
adonolfi6
Adinolfi ha sottolineato la necessità di conoscere la legge Cirinnà, che il 28 gennaio sarà posta in  votazione al Senato, “un tentativo pericoloso di far diventare innaturale e obsoleto ciò che è naturale, introducendo il principio della nascita come prodotto chimico e da supermercato.
Quando si parla di nuovi diritti – ha precisato – occore tenere presente innanzitutto le posizioni dei più deboli, piuttosto che i capricci dei ricchi di turno. Questa è la battaglia che vorrei fosse condivisa dalla sinistra italiana”.
“I figli non si comprano” ha chiosato Adinolfi, citando il personaggio di Filomena Marturano di Edoardo De Filippo: “Se riduciamo l’uomo a cosa, una cosa che può essere comprata e venduta, non c’è spazio per errori di fabbrica e non c’è spazio per prodotti che non servono più, come attestano purtroppo episodi raccapriccianti di nascite sbagliate e figli rigettati perché nati con caratteristiche diverse da quelle contrattualmente stabilite.
La legge, poi, crea il costume, come testimoniano i numeri in fortissima crescita dei suicidi assistiti in Olanda”. adonolfi12
Dopo l’intervento del giornalista romano, si è sviluppato un articolato dibattito tra i presenti in cui si è evidenziata la chiara volontà di non essere contro nessuno, tantomeno contro le scelte e gli orientamenti sessuali di alcuno.
Le posizioni dello stilista Dolce, ad esempio, allineate su questi temi, sono conferma del fatto che su argomenti di “natura” è possibile trovare un largo consenso indipendentemente dalle scelte e dal vissuto personale. Perché dinanzi a un bambino che grida il suo bisogno di una mamma al cui seno potersi stringere, non ci sono barriere o ideologie che tengano.

IL NATALE DEL GIUBILEO A BIANCAVILLA: Comunicato Stampa

Mater Misericordiae - Logo giubileo della MisericordiaMentre si spalancano le porte della misericordia in tutto il mondo, entrano nel vivo le celebrazioni giubilari. Nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla, dopo l’inaugurazione di martedì scorso, che ha visto una grande partecipazione di fedeli riuniti intorno alla Vergine della Misericordia, un articolato calendario di iniziative spirituali e culturali è previsto per il tempo di Natale: appuntamenti che sfociano in gesti concreti di carità.

Redazione SME

“GLORIA IN CIELO” e “PACE SULLA TERRA”: il canto degli angeli della notte di Natale ispira due grandi eventi musicali in Basilica alle 19,30:

Lunedì 21 dicembre il Concerto dell’Orchestra e del Coro della Scuola “L. Sturzo” di Biancavilla.

Sabato 26 dicembre la Prima Rassegna di Corali etnee, che vedrà la partecipazione di 6 gruppi vocali (da Adrano, Pedara, Aci S. Antonio e Biancavilla) per un Gran Concerto di Natale sul tema della Pace (nel corso della serata verrà effettuata una raccolta di solidarietà a favore delle famiglie bisognose).

manifesto concerto natale

Lunedì 28 dicembre, nella calda atmosfera del Natale, una proposta culturale per riflettere sui temi che riguardano la famiglia: un incontro-dibattito sul tema “La famiglia nel disegno di Dio” con il giornalista Mario Adinolfi, autore del libro “Voglio la Mamma” e responsabile del comitato “Difendiamo i nostri figli”. La serata verrà introdotta da Don Salvatore Bucolo, Responsabile di Pastorale Familiare della Diocesi di Catania. Un’occasione per prendere coscienza delle sfide culturali del nostro tempo. In Basilica a partire dalle 18,30.

manifesto adinolfi

Tra le varie celebrazioni liturgiche di questo periodo si segnala:

Mercoledì 23 dicembre alle 19,30 la liturgia penitenziale per le confessioni in preparazione al Natale;

Domenica 27 dicembre la benedizione delle famiglie, nel corso della Messa per la festa della S. Famiglia, con i canti del Coro di voci bianche “Angeli a San Biagio” di Paternò;

Giovedì 31 dicembre alle 18,30 i Vespri e il Te Deum di fine anno;

Venerdì 1 gennaio – solennità della Divina Maternità di Maria – in concomitanza con l’apertura della Porta Santa presso la Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma, la Comunità di Biancavilla vivrà un momento molto intenso, con una

PROCESSIONE STRAORDINARIA  DELL’ICONA DELLA MADONNA DELL’ELEMOSINA – MADRE DELLA MISERICORDIA

alle 18,30, dalla chiesa del Rosario fino alla Basilica Santuario. Ad animare i canti sarà la prestigiosa Schola Cantorum “Maria SS. Immacolata” di Belpasso. Nel corso della Celebrazione verrà accesa la lampada giubilare, attinta alla fiamma della “Luce della Pace di Betlemme”, proveniente dalla Grotta della Basilica della Natività di Betlemme, che arderà presso la Cappella della Madre di Dio per tutto l’Anno Santo. Al termine della Messa verrà inaugurata la scultura celebrativa del Giubileo della Misericordia, opera dell’artista Dino Cunsolo.

In quello stesso giorno, in comunione col Santuario di Biancavilla, verranno celebrate SS. Messe in varie parti del mondo, dove sono presenti sacerdoti biancavillesi o comunità di origine biancavillese, con la presenza di una riproduzione dell’Icona della Madonna dell’Elemosina:

Per l’Europa:
Abbazia “SS. Salvatore” –  Vaiano, Prato.
Celebra don Marco Locati.
Parrocchia “S. Famiglia” – Quartiere Infrangibile, Piacenza.
Celebra don Angelo Cavanna.
Chiesa “St. Georg” – Nesselröden, Göttingen (Germania).
Celebra don Andreas Braun.
Parrocchia “S. Sebastian Martir” – Mentrida, Toledo (Spagna).
Celebra don Juan Carlos Lopez Martin.
Parrocchia “St. Pius X” – Kingston Upon Thames, Londra (Regno Unito).
Celebra don Julius Otoaye MSP.
Parrocchia Our Lady Immaculate – Tolworth, Londra (Regno Unito).
Celebra don Edward Perera.
Per l’America:
Parrocchia “Cristo Rey” – Virrey del Pino, Buenos Aires (Argentina).
Celebra  don Pablo Papotto.
Per l’Africa:
Cattedrale “St. Joseph” – Ambanja (Madagascar).
Celebra S. E. Mons. Rosario Vella SdB.
Parrocchia Maria SS. Dame des affligés – Mungbere, Wamba (Rep. dem. del Congo).
Celebra don Francesco Laudani.
Per l’Asia – Medio Oriente:
Parrocchia St. Yohanes Rasul – Karachi (Pakistan).
Celebra don Saleh Diego.
Per l’OCEANIA:
Parrocchia “St. Mary’s” – Dandenong, Melbourne (Australia).
Celebra don Declan O’Brien.

 

Sabato 2 gennaio avrà luogo il primo pellegrinaggio giubilare dell’anno, da parte della comunità greco-cattolica di Messina, guidata da Papas Antonio Cucinotta, che alle 18,30 officerà la Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo (un articolato calendario di pellegrinaggi è previsto nel corso dell’anno al Santuario Giubilare della Vergine dell’Elemosina di Biancavilla). Al termine della Liturgia avrà luogo una Conferenza sul tema “Accogliere i pellegrini”, con testimonianze sull’esperienza di accoglienza degli immigrati.

Lo stesso giorno verrà inaugurata la Mostra giubilare dal titolo “Il Volto della Misericordia” che illustrerà mediante icone, pitture e sculture il volto di Cristo nell’arte.

Domenica 3 gennaio alle 19,30 presso il Teatro “La Fenice” si svolgerà la festa per le coppie di sposi che hanno compiuto il 25°, 50° e 60° anniversario di matrimonio, alla presenza del Sindaco e del Prevosto. Alle coppie verrà consegnata in omaggio un’Icona della Madonna dell’Elemosina.

Lunedì 4 gennaio, in mattinata, la Fraternità “Ecco tua Madre” darà vita ad una missione di misericordia dal titolo “Nel pianto conforto” che si svolgerà presso il cimitero cittadino ogni primo lunedì di mese.

A chiudere gli eventi, come da tradizione, la Messa serale dell’Epifania, con i canti del Piccolo coro “S. G. Bosco” del I Circolo didattico di Biancavilla e la processione del Bambinello internamente alla Basilica.

Da segnalare ancora, che dal 16 dicembre al 6 gennaio, per la prima volta in Santuario, nella cornice barocca della Cappella di San Placido, ha luogo una Mostra di presepi da collezione, opera di presepisti locali e maestri cartapestai, dal titolo “La Misericordia si è fatta carne”. Nello stesso periodo, presso l’altare della Madonna dell’Elemosina, è allestito l’Albero della Carità che quest’anno raccoglie beni di prima necessità da destinare alle famiglie bisognose e libri per i detenuti delle carceri catanesi.

Tutte le iniziative sono realizzate dalla Comunità Parrocchiale e dall’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.

“Se Cristo è la porta – dichiara il Prevosto don Agrippino Salerno – Maria è la chiave che apre questa porta, è colei che spalanca l’abisso dell’amore di Dio per l’uomo. L’Icona della Madonna dell’Elemosina ci sarà da guida in questo Anno Santo, per chiedere a Lei l’elemosina di cui abbiamo bisogno, il Figlio suo Gesù, e imparare alla sua scuola la misericordia vera e autentica. Vogliamo proporre questo messaggio spirituale a tutti i pellegrini che giungeranno nel nostro Santuario. Ad attenderli ci sarà Lei, Maria, pronta a spalancare la porta (il Figlio suo Gesù) che dà accesso al cuore di Dio, per offrire a quanti varcheranno questo Luogo Santo la gioia dell’amore di Dio, che sana e guarisce”.

“Il filo conduttore delle varie iniziative in programma per quest’anno – spiega il Presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Giuseppe Santangelo – è la misericordia: celebrata, contemplata e meditata, per sfociare nell’impegno quotidiano, personale e comunitario, a sostegno di chi si trova in varie situazioni di bisogno. Il Giubileo a Biancavilla, inoltre, è l’occasione per riscoprire la vocazione all’accoglienza della nostra città, perché diventi luogo di misericordia e di vita buona, in cui ogni uomo e ogni donna possa realizzarsi compiutamente in un umanesimo autentico illuminato dal volto di Cristo, il volto della misericordia”.

manifesto programma natale

8 DICEMBRE 2015 – SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA E GIUBILEO

Mater_misericordiae

Martedì 8 dicembre  alle 19,30 in occasione dell’apertura del Giubileo universale, Don PIERO LONGO, Vicario Episcopale per la Pastorale dell’Arcidiocesi di Catania, ci introdurrà al significato spirituale del Giubileo della Misericordia.

Nell’occasione, verrà presentato il programma giubilare per la città di Biancavilla con lo specifico delle numerose iniziative previste per il tempo di Natale.

Alla Madonna dell’Elemosina affidiamo l’Anno Santo che sta per iniziare, perchè ottenga per tutti conversione, grazia e misericordia.

IL NATALE DEL GIUBILEO: Lunedì 21 e Sabato 26 Dicembre due eventi musicali

“Gloria in cielo e pace sulla terra”: il canto degli angeli della notte di Natale ispira due grandi eventi musicali del prossimo Natale  presso il Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla.

manifesto concerto natale

LUNEDì 21 DICEMBRE alle 19,30 “GLORIA IN CIELO”: Concerto dell’Orchestra e del Coro della Scuola “L. Sturzo” di Biancavilla.

SABATO 26 DICEMBRE alle 19,30 “PACE SULLA TERRA”: Prima Rassegna di Corali polifoniche per un Gran Concerto di Natale.

IL NATALE DEL GIUBILEO: Il 28 Dicembre Mario Adinolfi a Biancavilla

LUNEDI’ 28 DICEMBRE ORE 18,30 IN BASILICA

Nel Natale del Giubileo, nella calda atmosfera del Natale, una proposta per riflettere sui grandi temi che riguardano la famiglia. Sono molte le sfide culturali del nostro tempo, gli interrogativi posti dal dibattito in atto: quale immagine della famiglia? uteri in affitto? coppie di fatto e omogenitoriali? cos’è l’ideologia “Gender”? maschi e femmine si nasce o si diventa? e ancora: quale futuro per la nostra civiltà occidentale multietnica? come conciliare l’identità religiosa e culturale con l’accoglienza?

Lo facciamo con un uomo impegnato in prima linea nella promozione dei valori umani secondo ragione, che ha dimostrato tanto coraggio nell’andare controcorrente, nel proporre valori e visioni che sembrano ridicolizzati e sbeffeggiati. Fino al punto di pagare personalmente con accuse e insulti alla sua persona e alla sua famiglia.

Eppure uomo disposto al dialogo e al confronto, caratterizzato da simpatia umana e grande senso di autoironia.

Un’occasione per prendere coscienza della posta in gioco, per prendere posizione e non restare solo a guardare.

manifesto adinolfi

Chi è Mario Adinolfi

Dalla fine degli  anni ottanta, scrive articoli e servizi per i quotidiani Avvenire, Europa, Il Popolo, e La Discussione, e per la Radio Vaticana.

Lavora poi per il TG1, è autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi per la RAI e per varie emittenti private.

Dal 2007 al 2008 ha condotto su MTV Italia il programma Pugni in Tasca dove ha affrontato temi riguardanti la mafia, la precarietà, le ingiustizie sociali, le discriminazioni e i disagi familiari al cospetto dei giovani.

Politicamente ha militato prima nella Democrazia Cristiana. Nel 1993 è il più giovane membro dell’Assemblea Costituente del Partito Popolare Italiano.È stato membro della direzione nazionale del PD, sostenendo l’area cattolica e centrista del partito.

Nel marzo 2014 pubblica il libro Voglio la mamma, in cui contesta i “falsi miti di progresso” (aborto, eutanasia, matrimonio omosessuale, utero in affitto), invitando a stare dalla parte dei più deboli: il bambino non ancora nato, l’anziano e il malato grave, il neonato che vuole la mamma…

Il 21 ottobre 2014 fonda il quotidiano La Croce di cui è Direttore Responsabile.

Dal febbraio 2015 tiene una rubrica settimanale intitolata Il mormorio di un vento leggero su Radio Maria.

IL NATALE DEL GIUBILEO: In Santuario Mostra di Presepi da collezione

Mater Misericordiae - Logo giubileo della MisericordiaIn occasione dell’Anno Santo della Misericordia, tra le diverse iniziative in programma per le prossime feste di Natale, l’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” propone per la prima volta nel Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina una Mostra di Presepi da collezione e manufatti artistici sul Natale dal titolo: “VENITE ADOREMUS”.

Diversi artisti e maestri presepisti della zona etnea hanno già confermato la loro partecipazione.

Chi altri volesse partecipare alla Mostra può contattare la nostra Redazione.

La Mostra sarà inaugurata Martedì 15 dicembre, al termine della celebrazione inaugurale del Giubileo cittadino, e sarà visitabile fino al 6 gennaio.