IL SANTUARIO GIUBILARE DELLA MADONNA DELL’ELEMOSINA

Annunciamo con gioia che il Santuario della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla è tra le chiese giubilari.

Come da disposizioni dell’Arcivescovo di Catania, l’inaugurazione del Giubileo a Biancavilla avrà luogo Martedì 15 DICEMBRE 2015.

A breve sarà disponibile il calendario delle iniziative giubilari del Santuario.

Breve storia dell’Icona della Vergine dell’Elemosina

santuario-giubilare-biancavillaLa Vergine del’Elemosina è raffigurata in un’Icona bizantina del sec. XV (misura cm 90×70), recata in Sicilia dagli albanesi emigrati dall’Albania alla fine del 1400 per difendere la loro libertà religiosa, in seguito all’invasione turca. Quest’Icona, segno visibile della misericordia e tenerezza divina, è anche simbolo della fede e della vita integra dei nostri antenati.

Dalla fine del Sec. XVI il rito greco-bizantino a Biancavilla nella liturgia venne sostituito dal rito latino. All’intercessione della Madonna dell’Elemosina sono legate nei secoli grazie e favori celesti.

Biancavilla, risparmiata da catastrofi naturali e belliche, è stata sempre luogo ospitale per i cittadini provenienti dai paesi vicini, che qui hanno trovato dimora.

L’Icona è stata incoronata il 3 ottobre 1948 con Decreto del Capitolo Vaticano di San Pietro alla presenza dei Vescovi di Sicilia. È custodita e venerata nella Pontificia Basilica di Biancavilla (Provincia e Diocesi di Catania), che ha il titolo di Santuario Mariano Diocesano.

Il Santuario della Vergine di Biancavilla è stato sempre meta di pellegrini, ammirati dalla delicata bellezza mistica della Madre di Dio misericordiosa, che veglia dal suo altare con sguardo mite.

Studiosi del Museo bizantino di Atene hanno valutato questa Icona tra le più belle per fattura e purezza stilistica.

 In diverse occasioni sono giunte in pellegrinaggio a Biancavilla le comunità Greco-albanesi di Sicilia che riconoscono unanimemente l’Icona essere risalente alla primigenia colonia del sec. XV.

La Basilica Santuario di Biancavilla è tra le chiese giubilari della Diocesi di Catania per il Giubileo della Misericordia. L’Icona della Madonna dell’Elemosina è stata utilizzata per il Logo Mariano del Giubileo della Misericordia ed è una delle immagini-simbolo dell’Anno Santo

 

 

La grazia di un incontro speciale con Benedetto XVI

Il 19 ottobre scorso una delegazione dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina, con il Prevosto Assistente Spirituale, ha incontrato il Papa emerito. Il racconto delle emozioni vissute.

di Alessandro Scaccianoce

DSC_0321Una grandezza morale e spirituale celata nella fragilità di un corpo esile che sente il peso di 88 anni di vita. Eppure ha una lucidità impressionante, tanta voglia di sorridere, due occhi teneri che scrutano e che esprimono tanto affetto e gioia di vivere.

Così è apparso Benedetto XVI nell’incontro privato che ha avuto ieri pomeriggio intorno alle 16,30, all’interno dei Giardini Vaticani (nei pressi della grotta di Lourdes), con una delegazione dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” di Biancavilla insieme col Prevosto Don Pino Salerno. DSC_0257

In occasione del decimo anniversario di fondazione della nostra Associazione, nel luglio 2012, eravamo stati a Castel Gandolfo per assistere ad un’udienza di papa Benedetto XVI. Ma in quel contesto l’incontro, pur carico di emotività, non sarebbe potuto essere privato.

Un incontro cercato, atteso e desiderato. Ed è stato tanto più straordinario, quanto più ha rivelato l’umanità semplice, squisita e tenera di un uomo grandissimo.

Una personalità che ha segnato attivamente oltre mezzo secolo di storia della Chiesa – paragonabile ai grandi Padri dei primi secoli per statura morale ed intellettuale -, che ha incontrato i grandi del mondo, ha parlato ad Assemblee e Consessi internazionali, che ha caratterizzato col suo pensiero la teologia cattolica e il dibattito filosofico contemDSC_0279poraneo, ricevendo innumerevoli dottorati honoris causa, che ha partecipato all’elezione di Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II e per 8 anni ha guidato il timone della Chiesa sul soglio di Pietro… Proprio lui, era lì, ieri pomeriggio al termine della recita del Rosario, insieme con il suo Segretario Mons. Georg Gaenswein; appariva semplice e fragile come un uccellino appena nato, e guardava proprio noi, sorridente, come un nonno che aspetta i suoi nipoti, come se ci conoscesse e ci stesse aspettando da tempo. Uno di famiglia, che al vederlo ti si rallegra il cuore.

E’ bastato un cenno di Mons. Gaenswein per accostarci a lui, circondarlo e manifestare tutto il nostro calore e il nostro affetto. Lui, felice di vederci (“Ma quanti siete! e come siete solenni! che bello vedere tanti giovani devoti della Madonna!), con lo stupore di un bambino ci ha chiesto informazioni sulla Sicilia e sull’Etna (“Ma vedete ogni tanto lDSC_0277a nube di fuoco e cenere?”), insieme ad uno scambio di battute sulle arance del nostro territorio e i suoi viaggi nell’Isola. Parlava con un filo di voce, che si confondeva tra il cinguettìo degli uccelli del giardino e lo stormire dei gabbiani, ma la sua voce era musica.

“Cosa portate di bello dalla Sicilia?” ha detto sorridendo. Gli abbiamo quindi fatto dono di una bella riproduzione della Madonna dell’Elemosina (“l’Elemosina, che bel titolo! quanto è attuale oggi!); ammirato per la bellezza dell’Icona, l’ha baciata e ha chiesto informazioni sulla sua origine. Al racconto della storia della città di Biancavilla (“parlate ancora in albanese?”) ha esclamato: “Allora si può dire quasi che la vostra città è stata fondata da Maria“.

Ma c’è un altro dono per il Padre Santo: lo scapolare della Madonna dell’Elemosina, un segno esteriore che esprime la comune appartenenza al manto di Maria. Ce n’è uno fatto proprio per lui, e – dopo aver baciato il medaglione d’argento – chiede di indossarlo: Così anch’io faccio parte della vostra comunità di Biancavilla“.  Che grande emozione!

DSC_0291E poi i dolci della Sicilia. Un buon motivo per strappargli un altro sorriso…

Poi ci presentiamo brevemente e gli diciamo di essere discepoli di quella via pulchritudinis da lui insegnata e testimoniata. “La via della bellezza è importante – dice. Nella liturgia si manifesta la bellezza di Dio e la bellezza della fede. La liturgia è trasparenza della presenza e dell’azione di Dio nel mondo, non una semplice riunione tra di noi. L’amore di Dio si esprime nella bellezza”.

DSC_0307Gli poniamo una domanda: è possibile conciliare misericordia e verità? Proprio in questi tempi in cui sembrano l’una opposta all’altra? Un messaggio che gli chiediamo di rivolgere a tutti I nostril concittadini. La risposta è semplice, quanto disarmante: La misericordia è autentica se risponde alla verità dell’uomo. Se non faccio un gesto conforme alla verità, non aiuto il fratello che ha bisogno. Come dice il salmo: misericordia e verità si baceranno. Imparate da Maria la vera misericordia“.

DSC_0311Gli chiediamo ancora: Santo Padre come sta? “Non tanto bene, ma suffientemente”. Incalziamo: qual è il segreto per una vita lunga e felice? Non importa una lunga vita, ma una vita buona,  vissuta nell’unione col Signore, salutandolo al mattino e alla sera, e svolgendo i propri doveri, che sono al tempo stesso dei doni, seguendo il Signore, facendo la sua volontà, senza pretendere nulla. Questo basta”.

Ancora una volta la dimostrazione di una saggezza prorompente. Un uomo libero, che ha già dimostrato di essere distaccato dagli onori e dalla gloria del mondo, e che ora afferma la sua libertà persino rispetto alla vita stessa. Fare quel che si deve, perché il dovere è anche un dono… ci sarebbe da meditare a lungo… Basti pensare al modo in cui percepiamo i nostri doveri e alle mille pretese e ambizioni che albergano nel nostro cuore. Ancora una volta, un grande insegnamento di vita umana e spirituale.

Non possiamo stancarlo molto, ma IMG_3250gli chiediamo la benedizione, da estendere ai devoti della Madonna dell’Elemosina e alla città di Biancavilla. Ci mettiamo in ginocchio, lui leva benedicente la sua mano nel segno della Trinità… Andate avanti, sotto la guida della Madonna dell’Elemosina e della Verità“.

Ci fa dono di una medaglia commemorativa del suo DSC_0302pontificato (realizzata in occasione della visita in Portogallo nel 2010) e di alcune immagini ricordo: “Salutatemi la vostra bella Sicilia e restiamo vicini nella preghiera” ci dice mentre baciamo le sue mani ancora una volta. Per l’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” e la Basilica Santuario di Biancavilla il dono di una stola da lui indossata negli anni del Pontificato e della “papalina” che portava proprio ieri. Dei gesti semplici che ci confermano il suo desiderio di restare vicino a noi.

Un incontro indimenticabile, semplice ma profondo, perchè segnato da un intenso DSC_0319scambio di affetto e di gratitudine reciproca. Noi grati a lui per la sua testimonianza vivente. Lui grato a noi, quasi meravigliato, del nostro affetto.

Ma come si fa a non volergli bene?

Un ultimo saluto mentre sale su una piccola biposto che lo riporta dentro il monastero: “Lunga vita a Papa Benedetto!” e lui risponde: “Lunga vita al Signore!”.

SABATO 3 OTTOBRE: CONCERTO BAROCCO PER LA MADONNA DELL’ELEMOSINA

image

Domani sera 3 OTTOBRE alle 20,00 omaggio musicale alla Madonna dell’Elemosina per celebrare il 67° anniversario dell’Incoronazione dell’Icona bizantina della Madre di Dio (3 ottobre 1948).

Il M° leccese ANTONIO PAPA, scultore di cartapesta secondo la più antica e tradizionale tecnica leccese apprezzato a livello internazionale, organista e compositore, darà vita insieme al soprano tarantino LUCIA ALESSIO e al mezzosoprano canadese NATALIE LITHWICK ad un “DIALOGO ARMONICO DI MUSICA BAROCCA” per voci, violino, tromba e organo dal titolo: “Exultantes ad Te Virgo”.
In apertura di serata il M° Papa eseguirà una sua improvvisazzione sull’inno popolare alla Madonna dell’Elemosina (“Madre d’Amore”) e, tra i brani in scaletta, proporrà un mottetto composto per l’occasione in onore della Vergine di Biancavilla dal titolo “Opus tuum nos, o Maria” su testi dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.
Ad accompagnare i brani saranno i giovani talentuosi biancavillesi: Lorenzo Fallica (violino), Emanuele Bellocchi (tromba) e Vincenzo Benina (organo).

La Grande Festa Estiva 2015. Programma delle Celebrazioni

La Prepositura parrocchiale di Biancavilla, unitamente al Consiglio Direttivo dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, d’intesa con la Civica Amministrazione locale, annunciano alla Città, ai Fedeli e ai Pellegrini

 

logo_gfe-300x89

Verso il Giubileo straordinario della Misericordia

 

celebrazioni-in-onore

«Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia: è la parola che  rivela il mistero della SS. Trinità. Misericordia: è l’atto ultimo e supremo con il quale Dio ci viene incontro. Misericordia: è la via che unisce Dio e l’uomo, perché apre il cuore alla speranza di essere amati per sempre nonostante il limite del nostro peccato.Ci sono momenti nei quali in modo ancora più forte siamo chiamati a tenere fisso lo sguardo sulla misericordia… Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre. Chi vede Lui vede il Padre (cfr Gv 14,9).Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona rivela la misericordia di Dio.
Nessuno come Maria ha conosciuto la profondità del mistero di Dio fatto uomo. Tutto nella sua vita è stato plasmato dalla presenza della misericordia fatta carne. La Madre del Crocifisso Risorto è entrata nel santuario della misericordia divina perché ha partecipato intimamente al mistero del suo amore.
La dolcezza del suo sguardo ci accompagni, perché tutti possiamo riscoprire la gioia della tenerezza di Dio».

(dalla Bolla Misericordiae Vultus, papa Francesco)

 

Biancavilla,
21-30 Agosto 2015

 

Programma ufficiale delle Celebrazioni
21 – 29 Agosto

Novenario di preparazione

 

Venerdì 21 Agosto

“La prima verità della Chiesa è l’amore di Cristo.
Di questo amore, che giunge fino al perdono e al dono di sé,
la Chiesa si fa serva e mediatrice presso gli uomini”

(Misericordiae Vultus, papa Francesco)

Apertura del Novenario

 

ore 8,30 S. Messa. 

In questa e in tutte le SS. Messe del Novenario, verranno raccolti generi alimentari per le famiglie bisognose della Comunità.

 

ore 9,15 Celebrazione delle Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Preghiera dell’Angelus. Colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,15 S. Rosario meditato, guidato dal Movimento Rinnovamento nello Spirito – Gruppo di Biancavilla.

 

ore 18,45 Recita della tradizionale Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Traslazione della Sacra e venerata Icona della Vergine SS.ma dell’Elemosina dalla Sua Cappella, processione per le navate della Basilica e solenne intronizzazione all’altare maggiore al canto degli inni popolari.

 

Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Can. Agrippino Salerno, Prevosto Parroco.  Accompagnamento musicale all’organo del M° Giosuè Garraffo.

 

ore 20,00 Inaugurazione della Sacrestia “antica”, dopo gli interventi di restauro e la riabilitazione all’uso liturgico.  Esposizione della Riza (Corazza) della Madonna dell’Elemosina, ornata dei preziosi ex voto. Eventuale raccolta di altri preziosi da parte dei fedeli che verranno esposti sul Fercolo processionale.

 

Sabato 22 Agosto

“La Chiesa ha la missione di annunciare la misericordia di Dio,
cuore  pulsante del Vangelo, che per mezzo suo deve
 raggiungere il cuore e la mente di ogni persona”

(Misericordiae Vultus, papa Francesco)

 Giornata di preghiera per i Giovani e testimonianza missionaria

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Recita dell’Angelus scandita da colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,15 S. Rosario meditato, guidato dal Coordinamento Vicariale di Azione Cattolica.

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Don Arnaldo Riggi S.d.B., Economo dell’Opera Salesiana e Direttore dell’Oratorio “S. Matteo-Giostra” in Messina.  

 

ore 22,00 “Con Maria, giovani per i giovani”: Veglia  Eucaristica e Testimonianze a cura dei Gruppi giovanili della Comunità ecclesiale di Biancavilla. 

 

ore 24,00 Atto di affidamento dei Giovani alla Madonna.

Benedizione e reposizione del SS. Sacramento.

 

 

Domenica 23 Agosto

“Creati dallo stesso Padre, siamo uniti da legami invisibili
e formiamo una famiglia universale, una comunione sublime che ci spinge
ad un rispetto sacro, amorevole e umile”

(Laudato si’, papa Francesco)

Giornata di preghiera per le Famiglie

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 11,00 Celebrazione Eucaristica.

 

ore 12,00 Recita dell’Angelus tra colpi di cannone a salve e scampanìo.
Al termine, presso la Cappella dei Santi Patroni, venerazione delle reliquie di S. Placido, in occasione del 1500° anniversario della nascita del martire benedettino (515-2015).

 

ore 18,00 S. Rosario meditato a cura degli Sposi della Pastorale Vicariale per la Famiglia.

 

ore 18,30 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 18,45 Inaugurazione della mostraThe Sacred”: itinerario di preghiera con icone bizantine ed opere religiose d’arte contemporanea esposte lungo la navata della Madonna dell’Elemosina, a cura dell’Associazione “Pandora” di Catania. Espongono gli artisti: Giuseppina Cucinotta, Davide Giuliano, Catena Guarrera, Giancarlo Lauricella, Graziella Milazzo, Daniela Motta, Deborah Paparo, Federica Stano.

(Le opere rimarranno esposte fino a Domenica 30 agosto, negli orari di apertura della Basilica).  

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Don Domenico Cosentino, Vicario parrocchiale del Santuario “SS. Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino” di Trecastagni (Ct). Nel corso della S. Messa, rinnovo delle promesse matrimonialicelebrazione degli anniversari degli Sposi biancavillesi che celebrano il 25°, 50° e 60° di matrimonio. Atto di Affidamento delle Famiglie alla Beata Vergine dell’Elemosina e Preghiera per il Sinodo della Famiglia 2015.

Animazione liturgica a cura delle Comunità del Cammino Neo-catecumenale di Biancavilla, con una testimonianza sulla vita cristiana in famiglia.

 

ore 21,00 Presso Villa delle Favare, Festa per le Famiglie con degustazione di prodotti tipici, a cura dell’Amministrazione Comunale.

 

Lunedì 24 Agosto

“Maria, la madre che ebbe cura di Gesù,
ora si  prende cura con affetto e dolore
materno di questo mondo ferito”

(Laudato si’, papa Francesco)

Giornata di preghiera per la salvaguardia del creato

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Preghiera dell’Angelus tra colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,15 S. Rosario meditato, recitato dalle Monache Clarisse in collegamento dal Monastero “S. Chiara” di Biancavilla.

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do P. Antonio Vitanza O.F.M., Guardiano del Convento “S. Francesco” in Biancavilla. Liturgia e canti a cura dei Frati, O. F. S. Gi.fra. della locale famiglia francescana, convenuta in pellegrinaggio.

ore 19,45 Presentazione multimediale dell’Enciclica “Laudato Si’” del Santo Padre Francesco sulla cura del creato, a cura del Rev.do P. Massimo Corallo O.F.M., Cantautore, Responsabile del Servizio Comunicazioni Sociali della Provincia “SS. Nome di Gesù” dei Frati Minori di Sicilia. Nel corso dell’incontro, proiezioni video e canti.     

 

Martedì 25 Agosto

“In forza del suo amore compassionevole,
Gesù guarì i malati che gli venivano presentati”

(Misericordiae Vultus,papa Francesco)
 —–

Giornata di preghiera per gli Ammalati

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Preghiera dell’Angelus. Colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,00 Pellegrinaggio degli ammalati della città, accompagnati dalle Associazioni di volontariato Croce Rossa e U.N.I.T.A.L.S.I. di Biancavilla, dalle Fraternite di Misericordia di Adrano e S. Maria di Licodia (Ct) e dai Ministri straordinari della Comunione delle parrocchie cittadine.

 

ore 18,15 S. Rosario a cura delle “Figlie di S. Angela Merici” (Orsoline) e della locale Associazione “S. Angela”. 

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Don Domenico Davide Lutri, Co-parroco della Comunità parrocchiale  “S. Maria di Portosalvo e S. Paolo” in Pozzallo (Rg). Rito dell’Unzione degli infermi e preghiera di guarigione. Canti a cura della Schola Cantorum della Parrocchia “Cristo Re” di Biancavilla, diretta da Giuseppe Mignemi, che eseguirà la “Missa B.M.V. de Lourdes” di J. P. Lécot.

 

Mercoledì 26 Agosto

“A che scopo passiamo da questo mondo?
Per quale fine siamo venuti in questa vita?
Per che scopo lavoriamo e lottiamo?
Perché questa terra ha bisogno di noi?”

(Laudato si’,papa Francesco)

Giornata di preghiera per la Vita nascente

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Recita dell’Angelus scandita da colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,15 S. Rosario a cura delle Suore “Figlie di Maria Ausiliatrice”.

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rev.do Don Mario Gullo, Rettore Parroco del Santuario diocesano “S. Maria della Strada” in Giarre (Ct) e Direttore del Servizio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Acireale. Nel corso della liturgia, memoria del S. Battesimo, benedizione dei genitori in attesa di un figlio e dei bambini nati nell’anno.

Consegna dello Scapolare benedetto della Madonna dell’Elemosina.

Animazione liturgica a cura dei Salesiani Cooperatori e dell’Associazione delle “Ex Allieve”convenuti in pellegrinaggio. Canti eseguiti dalla Fraternità diocesana “Giovani ed Evangelizzazione” di Acireale (Ct).

In Basilica, esposizione e venerazione della reliquia di S. Giovanni Bosco, in occasione del 200° anniversario della sua nascita (1815-2015).  

 

 

Giovedì 27 Agosto

“Nell’Eucaristia tutto il cosmo rende grazie a Dio.
L’Eucaristia unisce il cielo e la terra,
abbracciae penetra tutto il creato”

(Laudato si’,papa Francesco)

Giornata Eucaristica

 

ore 9,30 S. Messa. Al termine, esposizione del SS. Sacramento.

 

ore 10,00 Celebrazione comunitaria delle Lodi mattutine. Adorazione
silenziosa.

 

ore 12,00 Ora Media e Angelus scanditi da colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 12,30 Reposizione del SS. Sacramento.

 

ore 17,00 Esposizione Eucaristica.

 

ore 17,30 Coroncina della Divina Misericordia animata dalla Fraternità “Ecco tua Madre” – gruppo di Biancavilla.

 

ore 18,15 S. Rosario meditato guidato dall’Associazione “S. Maria del Carmelo” di Belpasso (Ct), convenuta in pellegrinaggio.

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 19,00 Celebrazione in canto dei Vespri del SS. Corpo e Sangue di Cristo, presieduta dal Rev.do Don Gabriele Aiola, Vicario parrocchiale della Basilica prepositurale “S. Filippo d’Agira” in Aci S. Filippo (Ct). Animazione liturgica a cura dei Seminaristi del Seminario arcivescovile di Catania.

ore 20,00 Solenne processione del SS. Sacramento nelle piazze Roma e Collegiata. Al rientro, Benedizione eucaristica e Comunione dei fedeli.

 

ore 21,00 “Tutto possiamo sperare dalla tua Misericordia”: Cenacolo di preghiera a cura dei Giovani Missionari del “G.A.M.” (Gioventù Ardente Mariana). Serata di missione ed evangelizzazione nel centro storico cittadino.

In Basilica, Adorazione eucaristica e Confessioni.

ore 24,00 Reposizione della SS. Eucaristia.

 

 

Venerdì 28 Agosto

“Facendo memoria della tuttasanta, immacolata,
benedetta, gloriosa, Signora nostra,
Madre di Dio e sempre Vergine Maria,
insieme con tutti i Santi, raccomandiamo noi stessi,
gli uni gli altri, e tutta la nostra vita a Cristo Dio”

(dalla Divina Liturgia di S. Giovanni Crisostomo)

Giornata di cultura e spiritualità bizantino-albanese

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Preghiera dell’Angelus scandito da colpi di cannone a salve e scampanìo.

 

ore 18,00 S. Rosario e Coroncina in onore della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 18,30 Vestizione pubblica della venerata Icona della Celeste Protettrice con la preziosa Riza al canto dell’inno greco Theotokion”, invocazione di Misericordia alla Genitrice di Dio.   

 

ore 18,45 DIVINA LITURGIA di S.Giovanni Crisostomo in rito greco-bizantino celebrata dal Rev.do Papàs Jani Stassi, Parroco della Chiesa Madre bizantina “SS. Annunziata e S. Nicola” di Contessa Entellina (Eparchia di Piana degli Albanesi di Sicilia).

Canti a cura del Coro bizantino dell’Eparchia di Piana in abiti tradizionali.

 

ore 20,30 Presso il Centro Culturale di Villa Delle Favare, serata di fraternità e scambio culturale con la Comunità dell’Eparchia di Piana degli Albanesi.

Conferenza di presentazione del volume Il culto delle Icone. Analisi Antropologica dell’arte sacra – La storia della Madonna dell’Elemosina e il parallelismo con Piana degli Albanesi”– Villaggio Maori Edizioni, della Dott.ssa  Graziella Milazzo, con l’intervento dell’Arch. Antonio Schiavone, iconografo e iconologo del Centro Studi di Taranto, che illustrerà le tecniche di scrittura dell’Icona di Biancavilla, con una riflessione sulle sue origini prototipiche, e di Papàs Jani Stassi, dell’Eparchia di Piana.  

Nell’occasione sarà presentata e distribuita la raccolta di studi del 2° Simposio sull’Icona di Maria SS. dell’Elemosina tenuto nell’agosto 2014.

Introduzione: Dott. Alessandro Scaccianoce, Attività culturali Associazione “S.M.E.”.

Saluti: Don Agrippino Salerno, Prevosto della Collegiata; M° Giuseppe Santangelo, Presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”; Dott. Giuseppe Glorioso, Sindaco di Biancavilla.

Nel corso della serata, aperitivo di benvenuto e canti tradizionali Arbëreshë del Coro di Piana degli Albanesi.

Al termine della Conferenza, proiezione del Cortometraggio “Vitae Sacris Defenderea cura del M° Salvatore Bonsignore Scavo.

 

Sabato 29 Agosto

Vigilia della Solennità

“Rimanga avvinta la Madonna dell’Elemosina,
cari Biancavillesi, tra le vene del vostro cuore
e le irrori dell’amore per Cristo e per i fratelli”

(dall’omelia del vescovo Giuseppe Sciacca)

13 a Giornata dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”

 

ore 8,30 S. Messa.

 

ore 9,15 Lodi mattutine.

 

ore 12,00 Recita comunitaria dell’Angelus tra colpi di cannone a salve e campane a festa.

 

ore 18,15 S. Rosario meditato. Canto delle Litanie proprie della Madonna dell’Elemosina.

 

ore 18,45 Coroncina in onore della Vergine SS.ma.

 

ore 19,00 Celebrazione Eucaristica Pontificale nella vigilia della solennità, presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Giuseppe SCIACCA, Vescovo-Segretario aggiunto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e Uditore Generale della Camera Apostolica (Città del Vaticano), che verrà insignito del titolo di Socio onorario dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”.

Rito di Benedizione e imposizione dello Scapolare a nuovi 9 membri (laici e chierici) dell’Aggregazione mariana. Tesseramento e rinnovo dell’Atto di consacrazione di tutti i Sodàli alla Beata Vergine dell’Elemosina. Preghiera di suffragio per i confratelli e le consorelle defunti.

Canti liturgici a cura della Schola Cantorum “S. Marco” di  Tremestieri Etneo (Ct), diretta dal M° Pietro Valguarnera, che eseguirà la Missa De Angelis, con canti della “Messa di Santa Maria” di S. Vivona.

Durante la S. Messa i Soci doneranno generi alimentari e offerte per le famiglie bisognose della Comunità.

 

ore 21,00 In piazza Collegiata “Cantata alla Madre e Regina di Biancavilla”: CONCERTO DI MUSICA CLASSICA in onore della Madonna dell’Elemosina con arie d’opera, romanze e sinfonie della più bella letteratura musicale a cura del Coro Lirico Siciliano, diretto dal M° Francesco Costa, e dell’Orchestra Sinfonica dell’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania, diretta dal M° Prof. Giuseppe Romeo, con la partecipazione del M° Giovanni Cucuccio (violino) e di Vincenzo Benina (pianoforte/organo/clavicembalo).

Voci Soliste: Piera Bivona, soprano; Pietro Leanza, tenore.

Nel corso della serata, intervento straordinario del Soprano greco di fama internazionale Dimitra THEODOSSIOU, che eseguirà un omaggio canoro di ringraziamento alla Madre di Dio. Al soprano verrà attribuito uno speciale riconoscimento da parte dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” per la sua testimonianza di fede e di amore alla Madre della Misericordia.

 

 

Domenica 30 Agosto

“Maria vive con Gesù completamente trasfigurata,
e tutte le creature cantano la sua bellezza.
Elevata al cielo, è Madre e Regina di tutto il creato.
Nel suo corpo glorificato, insieme a Cristo risorto,
parte della creazione ha raggiunto tutta la pienezza della sua bellezza”

(Laudato si’, papa Francesco)

 

Solennità di
MARIA SS. DELL’ELEMOSINA
Madre della Divina Misericordia

Patrona Principale, Protettrice,
Madre e Regina di Biancavilla

 

ore 7,30 Apertura della Basilica Santuario e celebrazione delle Lodi.

 

ore 8,00 Colpi di cannone a salve annunciano alla città il giorno di festa.

In piazza Roma, donazione del sangue a cura dell’AVIS – sezione comunale di Biancavilla.

 

ore 8,30 S. Messa mattutina celebrata dal Rev.do Can. Salvatore Novello, Canonico del Capitolo della Collegiata di Biancavilla e Rettore della Chiesa “S. Antonio di Padova”.

 

ore 11,00 S. Messa Capitolare presieduta dal Rev.do Prevosto Parroco con la partecipazione dei Soci dell’AVIS.  

Canti a cura della Corale Polifonica “P. Branchina” di Adrano (Ct), diretta dal M° Piera Bivona.

 

ore 12,00 Discesa dell’Icona dall’altare maggiore per l’abbraccio con il Popolo tra colpi di cannone a salve e scampanìo festoso. Recita dell’Angelus e inni tradizionali alla Madre dell’Elemosina.

 

ore 18,00 In Piazza Collegiata, raduno dei fedeli e dei pellegrini. S. Rosario meditato.

 

ore 18,45 Presso il Sagrato della Basilica Collegiata Santu-ario, accoglienza di S. E. Rev.ma Mons. Giuseppe MARCIANTE, Vescovo Ausiliare di RomaSaluto delle Autorità religiose e civili.

 

ore 19,00 Dalla Chiesa del SS. Rosario, corteo degli stendardi delle Confraternite cittadine, delle varie aggregazioni ecclesiali e dell’Ammi-nistrazione Comunale, con il gonfalone del Comune. Processione liturgica introitale fino a piazza Collegiata dei Revv.di Sacerdoti e Ministri.

Esposizione della venerata Icona della Madonna dell’Elemosina, sul portale maggiore della Basilica al canto del “Magnificat”.

SOLENNE PONTIFICALE presieduto dall’Ecc.mo Presule e concelebrato dal Clero locale. Nel corso della Celebrazione, omaggio floreale e rinnovo dell’Atto di affidamento della città di Biancavilla alla Madonna dell’Elemosina pronunciato dal Sindaco Dott. Giuseppe Glorioso.

Servizio liturgico dei Chierici del Seminario Arcivescovile di Catania e dei Ministranti delle parrocchie cittadine.

Programma musicale: Brani dell’Ordinario della Messa “Pane di Vita Nuova” di M. Frisina; canti della “Missa Solemnis B.M.V. de Elemosyna”  della tradizione musicale biancavillese in onore della Madonna dell’Elemosina, con variazioni polifoniche. Esecuzione a cura della Corale Polifonica “Jonia Choir” di Giarre (Ct), diretta dal M° Giuseppe Cristaudo, con la Corale Polifonica della Basilica “S. Maria dell’Elemosina” di Biancavilla diretta da Filadelfio Grasso, con la partecipazione delle corali parrocchiali di Biancavilla e dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”. Accompagnamento a cura dell’Orchestra Sinfonica dell’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania, diretta dal M° Prof. Giuseppe Romeo. All’organo, Vincenzo Benina.

ore 20,30 PROCESSIONE della Sacra e venerata Icona di Maria SS. dell’Elemosina, con la partecipazione di S. E. Mons. Vescovo, del Capitolo della Collegiata, del Clero, delle varie Confraternite cittadine, delle altre Aggregazioni ecclesiali locali, delle Famiglie Religiose di Biancavilla, delle Autorità civili e militari in grand’uniforme e del Popolo Santo di Dio per il seguente itinerario: piazza Collegiata, via V. Emanuele, via Umberto I, piazza Annunziata, via Scutari, piazza Cavour e rientro in Basilica Santuario per il corso principale. Durante il corteo verranno dettate a cura dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina riflessioni, preghiere e canti con meditazioni tratte dalla Bolla di indizione del Giubileo della Misericordia “Misericordiae Vultus” del Santo Padre Francesco.

A conclusione della processione, sul sagrato della Basilica, omaggio canoro alla Madonna dell’Elemosina dell’Ensemble del Coro Lirico Siciliano, accompagnata dall’Orchestra di Fiati “A. Toscanini” di Biancavilla, diretta dal M° Carmelo Galizia.  

Spettacolo pirotecnico.

Al rientro, reposizione della Sacra Icona nella sua Cappella-custodia, preghiera di supplica e benedizione conclusiva.

 

 

Dott. Giuseppe Glorioso    Can. Agrippino Salerno     Consiglio Direttivo

                     Sindaco                       Prevosto Parroco       Associazione “S.M.E.”

 

 

Dimitra Theodossiu canta “per grazia ricevuta”

Il famoso soprano greco è tornato a Biancavilla in un concerto “per grazia ricevuta” in onore della Madonna dell’Elemosina. Ha assicurato di voler essere presente a Biancavilla per  “La Grande Festa Estiva” del prossimo agosto.

Redazione SME

DSC_0473_1Ha scelto di tornare a Biancavilla, il soprano Dimitra Theodossiou, per un gesto di devozione personale alla Madonna dell’Elemosina, in ringraziamento della speciale protezione sperimentata nel drammatico  naufragio della Nave Norman Atlantic il 28 dicembre 2014, a bordo della quale viaggiava anche lei, di ritorno dal suo tour italiano.

La conoscenza dell’Icona della Madonna dell’Elemosina era stata casuale per il soprano greco di fama internazionale: nel mese di novembre era arrivata a Biancavilla, accompagnata dai biancavillesi Antonino Rapisarda, Dino Sangiorgio e Alberto Rapisarda. In quell’occasione, l’artista – di fede ortodossa e perciò particolarmente sensibile alla bellezza dell’Icona bizantina – aveva espresso la sua disponibilità a realizzare gratuitamente un concerto mariano che si svolse l’8 dicembre con “Omaggio alla Theotokos”. 

11158088_972966302715807_566175897_n“Lo sguardo di quest’Icona mi è rimasto nel cuore” ha detto Dimitra tornando adesso in Italia per altri appuntramenti artistici. E ha voluto espressamente fare tappa ancora a Biancavilla per una preghiera e un ringraziamento speciale alla “Iperaghìa”.

DSC_0819L’omaggio canoro si è svolto ieri sera nella Basilica Santuario: “Lodi in canto… in ringraziamento alla Madonna dell’Elemosina”. Il  ricco programma musicale è stato eseguito in collaborazione con il mezzo-soprano catanese Maria Russo; i brani sono stati accompagnati dai maestri Vincenzo Benina all’organo e Giovanni Cucuccio al violino. In scaletta: Ave Maria (C. Gounod), Ave Maria (G. Verdi – Otello), Ave Maria (G. Verdi), Salve Regina (G. Puccini), Ave Maria ( F. Liszt), Ave Maria (G. Caccini), Facut Portem dallo Stabat Mater (G. B. Pergolesi). La serata, coordinata da Alberto DSC_0809Rapisarda, è stata introdotta e presentata da Mary Ricceri. Presente il prevosto don Pino Salerno che ha manifestato plauso per l’iniziativa e ha rivolto un  messaggio augurale e di saluto ai presenti. Alla fine del concerto, un omaggio floreale è stato offerto alle due artiste, mentre il presidente dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” Giuseppe Santangelo ha donato delle riproduzioni serigrafiche della Madre dell’Elemosina. Al termine del “programma di sala”,  il soprano greco ha tributato un “commovente” ed appassionato omaggio alla Madre di Dio, recandosi ai piedi dell’altare che custodisce l’Icona bizantina. In questo luogo del Santuario, tanto caro alla devozione, la Theodossiou si è inginocchiata e ha deposto il bouquet che poco prima le era stato donato, cantando l’ultima 11178529_972966256049145_200002646_nlode a Maria della serata. Prima di lasciare la Basilica, Dimitra ha manifestato il desiderio di voler prendere parte alle celebrazioni estive in onore della Madonna dell’Elemosina e ad offrire ancora una volta un omaggio canoro in occasione della prossima “Grande Festa Estiva”.

4 ottobre 2014: in preghiera con Maria per la famiglia

Biancavilla come una grande famiglia, riunita attorno alla sua Mamma del cielo, ha celebrato sabato scorso la festa patronale della Madonna dell’Elemosina.

Redazione SME

10471513_730735333647642_5142229032585294756_nMentre è ancora vivo l’eco della Grande Festa Estiva dell’ultima domenica di agosto, sabato 4 ottobre la comunità ecclesiale e civile di Biancavilla si è raccolta nuovamente attorno a Maria, Madre Santissima dell’Elemosina, nella celebrazione del Suo patrocinio sulla città, che nei secoli si è espresso in varie occasioni e con prodigi celesti, segni della sua predilezione. In questa sacra Icona, infatti, i biancavillesi riconoscono presente Colei che vi è misticamente raffigurata.

10665674_812302928820062_1853366271486281777_nA caratterizzare la festa patronale, sabato scorso si è aggiunta l’atmosfera di preghiera di tutta la Chiesa per il Sinodo dei Vescovi sulla famiglia che si sta celebrando proprio in questi giorni.

1620837_730736530314189_1796173062056022550_nNella serata di sabato, mentre a Biancavilla S. E. l’Arcivescovo Monsignor Pio Vittorio Vigo, vescovo emerito di Acireale celebrava il solenne pontificale, a Roma migliaia di famiglie si trovavano riunite in preghiera in piazza San Pietro con Papa Francesco per chiedere il dono dello Spirito Santo per i lavori dei nostri pastori chiamati a dare indicazioni sul valore della famiglia nella difficile situazione del mondo contemporaneo.

Pertanto, accogliendo l’invito dei Vescovi italiani, la serata biancavillese del 4 ottobre 2014 è stata segnata dalla preghiera con Maria per la famiglia.

1014384_730733240314518_4979012631382664548_nToccante il momento della processione offertoriale, scandita dalle diverse famiglie che hanno offerto doni per la consacrazione insieme a generi alimentari per le famiglie in difficoltà.

Dopo l’omelia, pronunciata da Mons. Vigo, il sindaco di Biancavilla, Pippo Glorioso, ha offerto alla Madonna una lampada votiva, in segno di devozione e di preghiera per la città di Biancavilla.

1907826_730731953647980_5067211320663578134_nLa celebrazione eucaristica è stata animata dalla corale “Benedetto Marcello” di San Giovanni La Punta, diretta egregiamente dal M° Angela Patti. La corale ha eseguito la “Messa Armoniosa” di Don Daniele Bosi, a 4 voci dispari. La loro bravura ha elevato l’animo di tutti, contribuendo a creare un clima di grande sacralità e misticismo.

10574478_730733053647870_2412196764764053167_nGradita presenza, anche quest’anno per l’Ottobre Sacro, quella delle Guardie d’onore ai Santuari Mariani, che hanno scortato la Madonna nel corso della Santa Messa.

10447626_730734710314371_6103316908772674149_nLa processione della Madonna si è avviata al termine della Celebrazione, dopo che la venerata Icona bizantina è stata portata dal grande altare maggiore al livello dei fedeli, mediante il caratteristico argano elettrico, che significando con un segno efficace la vicinanza e la presenza di Maria in mezzo al suo popolo.

10593215_730735073647668_5952483650043751192_nIn piazza Roma il corteo è stato salutato dalla  “Cantata alla Bella Madre dell’Elemosina” eseguita sul palco dalla banda cittadina, dalla corale della Basilica e dalla corale di San Giovanni La Punta. In tale occasione è stato eseguito anche un nuovo inno composto per la Madonna dell’Elemosina da Filadelfio Grasso.

10671286_730735950314247_7066549485423475121_nI brani musicali sono stati alternati da meditazioni e brevi intenzioni di preghiera animati da Alessandro Scaccianoce e Mario Grasso. Tra i messaggi più significativi è stato il seguente invito di Papa Francesco: “pregare in famiglia fa forte la famiglia. Tutte le famiglie – dice il Papa – abbiamo bisogno di Dio: tutti, tutti abbiamo bisogno del suo aiuto, della sua forza, della sua benedizione, della sua misericordia, del suo perdono… DSC_0297Pregare insieme il “Padre nostro”, intorno alla tavola, non è una cosa straordinaria: è facile… Pregare insieme il Rosario, in famiglia, è molto bello, dà tanta forza! E anche pregare l’uno per l’altro: il marito per la moglie, la moglie per il marito, ambedue per i figli, i figli per i genitori, per i nonni … Pregare l’uno per l’altro. Pregare in famiglia fa forte la famiglia”.

10641095_730739856980523_260808682302629379_nAlcuni ragazzi che quest’anno hanno ricevuto i Sacramenti della Prima Comunione e Cresima, hanno quindi offerto in omaggio alla Madonna dei fiori, mentre il “duo lirico” composto da  Michele Gatto e Alberto Pappalardo ha eseguito l’Ave Maria di Schubert.

Un’ulteriore tappa della processione è stata dinanzi al palazzo comunale, dove la Madonna ha ricevuto l’omaggio floreale dell’Amministrazione Comunale.

10678559_730738183647357_7790920679183737261_nPartecipato e festoso, come sempre, il passaggio dinanzi la chiesa dell’Idria, dove le Comunità neocatecumenali hanno eseguito alcuni canti della loro spiritualità carismatica in onore della Madonna.

15428_730744900313352_3364270729533122310_nIl rientro in Basilica, più tardi del solito, è stato salutato dal canto del “duo lirico”, mentre i fedeli si sono stretti alla Madonna per il saluto conclusivo.

La Madonna dell’Elemosina tornerà in piazza il 31 Maggio del prossimo anno, a conclusione del tradizionale mese mariano.

1920240_730746153646560_3731017640891657075_n