BIANCAVILLA RIABBRACCIA LA SUA PROTETTRICE

Domani, domenica 11 settembre, alle ore 18.45, in piazza Roma, accoglieremo festosamente la venerata icona della Madonna dell’Elemosina, di ritorno dal Vaticano.
untitled-copia-copiaSeguirà una breve processione e la S. Messa di ringraziamento in Basilica.
Tutti i fedeli, aggregazioni, e gruppi ecclesiali sono invitati a partecipare e ad esprimere la gratitudine per il grande dono che è stato il pellegrinaggio romano della nostra icona.
Tutto il mondo ha potuto ammirare il nostro tesoro più bello e più caro.
Con immensa gratitudine al Santo Padre, riaccogliamo la nostra Madre e Regina, colei che da secoli protegge e difende la nostra terra.
Maria, Madre dell’Elemosina, bentornata a casa, la tua casa, la casa dei tuoi figli che ti invocano con sempre rinnovato amore: abbi pietà di noi e del mondo intero!
Viva Maria!

Alle ore 20,00 seguirà in Basilica un concerto per organo, “Salve, Mater Misericordiae”, a cura del M° bergamasco Gianfranco Moraschini.

Concerto d’organo del M° Gianfranco Moraschini

“Salve, Mater Misericordiae”

14269271_10208790422949962_709591099_n

Basilica Santuario, Domenica, 11 settembre 2016
ore 20,00

A conclusione delle celebrazioni estive in onore della B. V. dell’Elemosina, dal 19 al 28 agosto 2016, e del Pellegrinaggio Diocesano a Roma del 3- 4 settembre, presso la Basilica Santuario della nostra città avrà luogo, come epilogo celebrativo, un interessante Concerto di Musica Sacra per solo organo tenuto dall’illustre strumentista bergamasco Gianfranco Moraschini, ospite per l’occasione a Biancavilla. L’evento, speciale per la fortunata casualità delle circostanze che lo hanno reso possibile, si annuncia imperdibile soprattutto agli appassionati musicofili locali non solo per l’altezza spirituale e culturale delle musiche eseguite ma anche per l’inserimento nel repertorio di alcuni brani considerati unici nel loro genere sia per la loro rarità sia perché scritti in circostanze particolari da compositori celeberrimi, quali Bach, Bellini, Donizetti, Franck, Widor, ed altri.
Motivo di attrazione e di interesse sarà senz’altro la presenza tra noi del M° Moraschini. È un grande organista, tra i pochi esecutori di musica sacra che si distinguono in Italia e all’estero per la loro valentia.
moraschinigianfrancoIl suo curriculum è di tutto rispetto. Come concertista ha eseguito sui grandi organi di diverse cattedrali europee (Germania, Svizzera, Inghilterra, Repubblica Ceca…) e in Italia. Specializzato in composizione e direzione di coro, ha realizzato svariate registrazioni televisive, radiofoniche e su CD, tra cui l’Oratorio Sacro “Le Sette parole di Cristo in croce”, di Giuseppe Pedemonti, sotto la direzione del celebre operista M° Gianandrea Gavazzeni. Sua recentissima creatura, tra le tante opere personali prodotte, è l’Oratorio Sacro, per soli coro a 4 voci miste, gruppo strumentale ed organo, “Saulo Messaggero di Cristo”, molto apprezzato, tra gli altri, da Papa Francesco, cui ha fatto pervenire in dedica il suo toccante CD.
Gianfranco Moraschini è sposato e vive a Bergamo, sua città natale. È docente emerito di Teoria Musicale nei conservatori di Brescia e Piacenza. Ama molto la Sicilia.

La musica canta la Misericordia

A Biancavilla il Giubileo delle Corali con il M° Liberto e un Premio speciale al Coro Lirico Siciliano

Redazione SME

Nel contesto delle celebrazioni giubilari in onore della Madonna dell’Elemosina, sabato 27 e domenica 28 agosto si sono ritrovate a Biancavilla diverse formazioni corali che hanno dato vita ad alcuni momenti di musica sacra di alto livello. Sono intervenuti: la Cappella Musicale del Duomo di Monreale, le corali “Canticum Vitae” e “Maria Immacolata” di Belpasso, il coro “San Marco” di Tremestieri Etneo, l’ “Arsis Vocal Ensemble” di Lentini, l’Associazione “DB friends” e la Corale della Basilica di Biancavilla. Presente anche il coro polifonico della città di Enna e una rappresentanza del coro “S. Domenico Savio” di Scordia e del coro “Maria Immacolata” di Dagala dal Re (fraz. Santa Venerina).

festival-musica-sacra8
A catalizzare la presenza di tante realtà è stata la presenza straordinaria a Biancavilla di Mons. Giuseppe Liberto, noto musicista siciliano, che ha diretto per 13 anni la Cappella Sistina in Vaticano, lavorando al fianco di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, fino al 2010. Con la sua musica ha segnato il Grande Giubileo del 2000 e ha accompagnato gli ultimi momenti di Papa Woytila. Una musica rafinata, la sua, mai banale, sempre a servizio della parola e del mistero celebrato.

giubileo-associazione-SME106

Ritrovandosi per un evento senza precedenti a Biancavilla, oltre cento appassionati di musica corale hanno dato vita ad un intenso ed articolato programma, avviato sabato 27 agosto sera con l’animazione della Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Vescovo di Piazza Armerina, Mons. Rosario Gisana, al termine della quale Mons. Liberto ha offerto il suo personale omaggio alla Madonna dell’Elemosina, dal titolo “Sotto la tua protezione”, una bellissima e suggestiva proposta della tradizionale antifona mariana, intercalata da alcune invocazioni litaniche, eseguita da tutti i cori preesnti, sotto la sua personale direzione: “da quando ho lasciato la Cappella Sistina – ha detto Liberto – ho scelto di non dirigere più nessun coro, ma questa è una circostanza davvero speciale”.

giubileo-associazione-SME108

Subito dopo, nella raffinata cornice del sagrato monumentale della Basilica, le corali hanno dato vita ad un gran concerto in onore della Vergine della Misericordia, inaugurato a cori riuniti con l’esecuzione dell’inno del Giubileo del 2000 di Mons. Liberto, diretto dal M° Salvatore Vivona. Si sono quindi alternati i singoli gruppi, cantando il repertorio loro proprio, abbracciando stili e generi diversi.
E a Mons. Liberto, nel corso della serata, è stato conferito un riconoscimento speciale da parte dell’Associazione Maria SS. Dell’Elemosina, che ha promosso l’evento.

festival-musica-sacra39
A chiudere la manifestazione artistica, la consegna del premio “Ambasciatore del bel canto e della cultura musicale siciliana” al Coro Lirico Siciliano, consegnato congiuntamente dal vicesindaco di Biancavilla Pippo Sapienza, e dal presidente dell’Associazione mariana Giuseppe Santangelo. Dopo aver invitato i fedeli ad entrare in chiesa, in un’atmosfera raccolta, il Coro Lirico, diretto dal M° Francesco Costa, ha proposto alcune delle più belle arie liriche a tema religioso, incantando tutti i presenti con l’imponenza e l’altissima perfezione dell’esecuzione.

festival-musica-sacra72
Il premio al Coro Lirico è stato motivato proprio in considerazione dei molti meriti acquisiti sul campo dalla prestigiosa realtà musicale, che oltre ad aver calcato o più importanti palcoscenici, ha effettuato diverse tournée all’estero, promuovendo il patrimonio culturale italiano e siciliano in particolare.
Alla serata ha preso parte anche il noto soprano Piera Bivona, che ha eseguito un’Ave Maria del M° Liberto, e ha cantato come solista con il coro lirico siciliano, con ampio apprezzamento di pubblico.
Il concerto è stato presentato da Antonietta Diolosà, con la direzione artistica di Alessandro Scaccianoce.

festival-musica-sacra4

Domenica 28 agosto l’incontro delle corali è proseguito in mattinata con l’animazione della S. Messa trasmessa in diretta su Retequattro dal Santuario di Biancavilla, e del solenne Pontificale, in serata, celebrato sul sagrato della Basilica da Mons. Giuseppe Mani, Arcivescovo emerito di Cagliari.

pontificale73
Tutto il programma musicale liturgico ha attinto al vasto repertorio di Mons. Liberto, tra cui la “Messa VIII”, composta nel 1994 in occasione della visita in Sicilia di Giovanni Paolo II per la consacrazione del Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa, e la Messa “Alla Tuttasanta Madre del Signore” scritta nel 1983 sui testi dell’inno bizantino dell’Akathistos. In tal modo, la generosità e la bravura dei coristi intervenuti ha fatto risuonare a Biancavilla atmosfere di altissima sacralità e spiritualità, come confermato anche dalle tante attestazioni di apprezzamento pervenute.

La festa della Madonna dell’Elemosina giunge al clou: Misericordia celebrata e vissuta

Redazione SME

Le celebrazioni giubilari in onore della Vergine dell’Elemosina giungono al culmine in questi giorni in un crescendo di sempre maggiore intensità spirituale.

Il triduo che chiude il novenario, infatti, è stato scandito giovedì 25 agosto dalla giornata eucaristica, culminata nell’Ora della Misericordia pregata per le vittime del terremoto, animata da Don Pasqualino Di Dio, e nella celebrazione dei Vespri del SS. Sacramento, presieduta da Monsignor Giuseppe Sciacca, socio onorario dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” affettivamente legato alla città di Biancavilla e al Santuario.

giornata-eucaristica79

A conclusione della giornata, si è svolta la processione eucaristica, un momento di amore e di fede nella presenza di Gesù nell’Eucaristia.

Rientrando in sacrestia, Mons. Sciacca ha inaugurato la bacheca contenente i doni di S.S. Benedetto XVI alla Basilica Santuario di Biancavilla.

giornata-eucaristica82

Venerdì 26 agosto è stato il tempo della cura degli ammalati e di una preghiera ancora più intensa e corale.

In mattinata, Don Pasqualino ha visitato molti ammalati presso le loro famiglie, portando la comunione. Momenti di consolazione e conforto per gli infermi e le loro famiglie, che si sono trasformati in alcuni casi in vere e proprie feste di quartiere, dove il missionario è passato offrendo la sua parola e la grazia dei sacramenti.

via-crucis-della-misericordia2

Nel pomeriggio don Lino ha guidato in Santuario la via crucis ispirata alle opere di misericordia e a chiusura di giornata, alle 21, ha animato il Rosario aux flambeaux dalla chiesa dell’Annunziata fino al Santuario. Ad introdurre la preghiera è stato il vicario foraneo, don Giovanni Zappalà.

fiaccolata16

La celebrazione delle 19 è stata presieduta in Santuario dal Vescovo emerito di Acireale, Mons. Pio Vigo, animata con passione e competenza dalla corale “Ut unum sint” di Randazzo. All’inizio della Messa è stato pubblicamente effettuato il rito della vestizione dell’Icona della Vergine dell’Elemosina, che è stata rivestita della preziosa manta in argento oro e preziosi ex voto, in vista della processione di Domenica prossima.

celebrazione-mons-vigo42

Nella giornata di venerdì, inoltre, è arrivato a Biancavilla anche Mons. Giuseppe Liberto, noto musicista siciliano, che ha avuto l’onore e il prestigio di dirigere la Cappella Sistina in Vaticano, animando le celebrazioni di Papa Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI, fino al 2010.

celebrazione-mons-vigo81

Sabato 27 Mons. Liberto offrirà il suo omaggio musicale alla Madonna dell’Elemosina, nell’ambito del FESTIVAL DI MUSICA SACRA, che si svolgerà al termine della celebrazione eucaristica per il Giubileo dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, che verrà officiata da Mons. Rosario Gisana, Vescovo di Piazza Armerina.

manifesto_concerto

Alla serata musicale prenderanno parte diverse corali siciliane, tra cui la Cappella musicale del Duomo di Monreale.

Nel corso della manifestazione verrà conferito il premio “Ambasciatore del bel canto e della cultura musicale siciliana” al Coro lirico siciliano. Sarà presente, inoltre, il soprano Piera Bivona. 

La serata avrà inizio alle ore 20,30 in piazza Collegiata.

Fede, cultura, e solidarietà: in considerazione di quanto accaduto nei giorni scorsi in molti centri dell’Italia centrale, colpiti dal terremoto, la Basilica Santuario, con l’Associazione che cura le celebrazioni in onore della Madonna dell’Elemosina, di concerto con il Comune di Biancavilla e altre Associazioni di volontariato locali, hanno scelto di promuovere una raccolta di beni da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto. Da domenica, per tutta la giornata, verrà istituito un.centro di raccolta.

banner-terremoto

Come indicato dalla Protezione Civile, i beni richiesti al momento sono esclusivamente:  

• Piatti, bicchieri e posate (preferibilmente forchette) in plastica; 

• Tovaglioli;  

• Acqua;  

• Alimenti a lunga conservazione;  

• Prodotti per l’igiene personale.