La Madonna dell’Elemosina per la prima volta nella Cattedrale di Catania nel giorno anniversario dei 70 anni dell’incoronazione.

Nel giorno che ricorda i 70anni dell’incoronazione della Madonna dell’Elemosina, avvenuta il 3 ottobre 1948 per decreto del Capitolo Vaticano, la venerata icona bizantina di Biancavilla è stata traslata per la prima volta a Catania dove è stata esposta solennemente nella Basilica Cattedrale alla venerazione di fedeli e pellegrini che nel corso della giornata hanno visitato il duomo.


Nel pomeriggio si è svolta una solenne Celebrazione eucaristica diocesana in concomitanza con il 26esimo anniversario di episcopato dall’arcivescovo mons. Salvatore Gristina. Tra i presenti, il cardinale Paolo Romeo, che oggi sarà a Biancavilla per il pontificale della Madonna nella festa del patrocinio, molti sacerdoti della diocesi e i rappresentanti dei consigli pastorali di tutte le parrocchie.

Ad accompagnare la Madonna un nutrito gruppo di fedeli biancavillesi dell’Associazione Maria SS. dell’Elemosina, e di altri cittadini di Biancavilla.


Presente anche il sindaco Antonio Bonanno che, insieme al prevosto don Agrippino Salerno e al presidente dell’Associazione Giuseppe Santangelo ha offerto in dono all’arcivescovo una riproduzione della Madonna.

“Siamo grati alla comunità ecclesiale di Biancavilla – ha detto l’Arcivescovo nella sua omelia – per aver portato questa preziosa Icona della Madre di Dio dell’Elemosina nel 70° anniversario dell’incoronazione per questo evento significativo della nostra vita diocesana. Sotto la protezione dello sguardo misericordioso di Maria poniamo il nuovo anno pastorale.


Ci rivolgiamo a lei e vogliamo affidarle la nostra Chiesa di Catania e in modo speciale le persone bisognose. Al suo cuore di madre vorrei affidare altre due intenzioni. Per il sinodo dei giovani, che il Santo Padre ha aperto oggi in Vaticano. Preghiamo la Madonna perché siamo capaci di rivolgere ai giovani di oggi l’invito che lei rivolse ai servitori alle nozze di Cana: “Fate quello che vi dirà”.


Ricordo anche il 5° anniversario della tragedia di Lampedusa in cui persero la vita centinaia di uomini donne e bambini. Il dramma delle migrazioni è complesso. Come cristiani dobbiamo fare quello che è possibile per aiutare chi è nel bisogno”.

Insieme con l’Arcivescovo sono stati celebrati gli anniversari di sacerdozio di molti presbiteri diocesani, tra questi il 25° anniversario di ordinazione del biancavillese Padre Carmelo Tomasello, noto esorcista.

Nel corso della Celebrazione un giovane seminarista adranita, Ivan Garofalo, originario della comunità del Rosario, ha ricevuto dall’arcivescovo il ministero dell’accolitato. Insieme con lui altri 5 seminaristi hanno ricevuto i ministeri del lettorato e dell’accolitato in preparazione al sacerdozio.

 

Commenti

commenti