“Parturiu ‘na gran Signura” è l’iniziativa dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” di Biancavilla, realizzata in occasione del Natale del Signore 2018. L’evento, accolto favorevolmente dall’Amministrazione Comunale (con il contributo di alcuni sponsor locali), coniuga assieme tradizione ed aggregazione. Tutte le sere, infatti, dal 16 al 24 dicembre, alle ore 19.15, in piazza Roma verrà cantata la tradizionale “Nuvera” in dialetto siciliano, davanti all’edicola votiva allestita per l’occasione dai giovani volontari dell’Associazione mariana.

I canti e la musica saranno curati da giovani talenti biancavillesi. L’edicola, posta accanto al grande albero di Natale, riproduce uno dei molti “Tareddi” devozionali, dedicata alla Madonna dell’Elemosina, e presenta al suo interno un’immagine popolare della protettrice di Biancavilla di fine ottocento su lamiera. L’edicola sarà tradizionalmente addobbata con frutta tipica di stagione e rimarrà allestita per tutto il periodo natalizio. Domenica 23 sera, messaggio augurale alla cittadinanza del sindaco e del prevosto.

“Era la notti di Natali,
c’èra na festa principali,
parturiu ‘na gran Signura,
‘nta ‘na povira mangiatura.
Nasciu Gesù Bammineddu
‘ammenzu lu voi e l’asineddu,
e cu passava lu binidiceva,
chi beddu fruttu ca fici Maria”.

(dai tradizionali stornelli di Natale)

Commenti

commenti